Lifestyle | Articoli

Come evitare truffe su AirBnb

23 Luglio 2020 | Autore: Vincenzo Esposito
Come evitare truffe su AirBnb

Come distinguere un’ottima offerta e come evitare una truffa nonché a quali parametri affidarsi per scegliere al meglio la struttura per il tuo prossimo soggiorno.

Stai progettando le tue prossime vacanze? Hai sentito parlare di AirBnb da tanti amici ma non sai se fidarti? Non riesci a capire perché il prezzo per una stanza su AirBnb è così basso? Se vuoi capire come evitare truffe su AirBnb e scegliere il miglior alloggio ti basterà leggere alcuni semplici consigli.

AirBnb è una delle migliori piattaforme online per prenotare soggiorni in tutto il mondo, di breve e di lunga durata. L’idea che sta alla base del portale è quella di permettere a tutti di poter inserire la propria casa o una delle proprie stanze sul sito, in modo da consentire a chiunque di prenotare in perfetta autonomia, senza l’intermediazione delle agenzie di viaggi o degli operatori del turismo.

Un servizio molto simile ai tradizionali bed&breakfast in cui gli ospiti possono scegliere tra i diversi alloggi (case, stanze, depandaces e perfino tende in giardino) messi a disposizione dal proprietario. Questo è il motivo principale per cui una stanza con bagno privato in una delle capitali del mondo spesso arriva a costare la metà di una stanza d’albergo, mantenendo gli stessi servizi. Puoi, infatti, personalizzare la tua esperienza scegliendo tra i diversi filtri presenti sulla piattaforma AirBnb: parcheggio in loco, cambio asciugamano e perfino la colazione.

Sebbene il grandissimo successo ottenuto negli ultimi anni da AirBnb sia l’effetto delle politiche di serietà e affidabilità messe in campo dal sito, è consigliabile stare attenti ad alcuni parametri e consultare questa semplice e utile guida. In questo modo potrai evitare spiacevoli truffe e prenotare in assoluta sicurezza.

Cosa devo guardare in un annuncio?

Leggere le recensioni è la prima regola per ottenere informazioni utili sull’alloggio che intendi scegliere.

AirBnb è dotato di una community molto attiva, pronta a fornire feedback accurati, ma non è del tutto infallibile. Infatti i proprietari spesso, nella descrizione, enfatizzano alcuni aspetti mentre dimenticano altri o glissano su quelli più scomodi. Può così capitare che se una stanza si trova al sesto piano, il proprietario dimentichi di inserire la mancanza dell’ascensore nella descrizione. O ancora, molte volte pur essendo presente il bagno privato, non venga specificato che si tratta di un bagno esterno.

Devi, inoltre, fare molta attenzione all’importantissimo parametro della posizione: il proprietario può, Google Maps alla mano, indicare che l’abitazione dista 2 chilometri dal centro (20 minuti a piedi), ma dimenticare di indicare che quei 2 chilometri siano un tratto di superstrada o autostrada non percorribili a piedi. Sono questi piccoli trucchetti che un viaggiatore di esperienza sa, ma che potrebbero sfuggirti, inciampando in spiacevoli sorprese.

Inoltre, puoi leggere le recensioni in ordine cronologico: gli alloggi sono soggetti a usura nel tempo e a inerzie dei proprietari. Può così capitare che un letto descritto paradisiaco nelle prime recensioni, si trasformi in un punto a sfavore per un fastidioso cigolio non corretto dal proprietario negli ultimi tempi.

Inoltre, prediligi gli alloggi con più recensioni rispetto a quelli con poche in quanto, presumibilmente, rifletteranno un quadro più veritiero.

Cosa fare se ho dubbi sull’alloggio?

Puoi contattare il proprietario per qualsiasi esigenza, dalla richiesta di portare animali domestici alla possibilità del late check-in, dal chiedere la colazione in camera alla prenotazione di un taxi. AirBnb è da sempre la piattaforma più attenta nel favorire l’incontro tra proprietario e ospite. Sul sito puoi, infatti, controllare le informazioni e le credenziali di ciascun proprietario.

Ogni profilo può essere verificato attraverso il collegamento con altri profili social, Facebook su tutti, oltre che con il numero di telefono. Un proprietario con un profilo completo è sicuramente più attendibile di chi non ha rilasciato alcuna informazione. Una garanzia, quest’ultima, che certamente mina la possibilità di brutte sorprese.

Prima di prenotare, inoltre, devi formalmente inviare una richiesta di prenotazione in cui puoi presentare te stesso e le persone che viaggiano con te.

Oltre alle caratteristiche delle stanze messe a disposizione da AirbBnb attraverso una cospicua selezione di filtri, puoi selezionare anche la tipologia di proprietario. La piattaforma riconosce infatti una speciale qualifica ad alcuni affittuari che si sono distinti in eccellenza nel proporre esperienze straordinarie e garantire un’ospitalità eccezionale ai propri visitatori. Questi sono i cosiddetti Superhost, indicati negli annunci con un badge e facilmente riconoscibili. Sono soggetti a verifiche mensili per garantire agli ospiti un presidio di serietà.

Posso cancellare una prenotazione?

AirBnb consente di cancelllare la prenotazione entro diversi lassi temporali. È sicuramente utile, dopo aver letto le recensioni e contattato il proprietario per ogni chiarimento, scegliere i termini di cancellazione più favorevoli prima di prenotare.

AirBnb fornisce uno spettro di diverse modalità.

Termini di cancellazione flessibili: cancellazione gratuita con diritto al totale rimborso fino a 24 ore prima del check-in. Se l’ospite annulla a meno di 24 ore dall’arrivo, la prima notte non è rimborsabile.

Termini di cancellazione moderati: cancellazione gratuita con diritto al totale rimborso fino a 5 giorni prima del check-in. Se l’ospite cancella meno di 5 giorni prima della data di arrivo, la prima notte non è rimborsabile, mentre le notti che seguono saranno rimborsate al 50%.

Termini di cancellazione rigidi: per ricevere un rimborso totale, l’ospite dovrà cancellare la prenotazione entro 48 ore da quando l’ha effettuata e almeno 14 giorni prima dell’orario di check-in. Se l’ospite cancella la prenotazione almeno 7 giorni interi prima dell’orario di check-in, ha diritto ad un rimborso del 50% del prezzo giornaliero. Se l’ospite cancella meno di 7 giorni in anticipo, i pernottamenti non utilizzati non saranno rimborsati. Vi sono poi casi in cui per poter ottenere un rimborso occorre necessariamente cancellare la prenotazione entro 30 o 60 giorni dall’arrivo.

Ricorda che le condizioni di cancellazione vengono decise dai proprietari, non da AirBnb, e sono indicate in modo chiaro. Dunque, non dimenticare di controllare con attenzione le condizioni di cancellazione per non incappare in spiacevoli sorprese, qualora tu non possa partire più.

Qual è il metodo più sicuro per pagare?

Dopo aver verificato i termini di cancellazione più comodi per la tua esigenza – è probabile che un annuncio con cancellazione sottoposta a termini flessibili abbia un prezzo leggermente più alto di uno a cancellazione rigida – paga la prenotazione solamente tramite il portale AirBnb. Questa è la regola aurea per evitare truffe e per godere del sistema di tutela dei pagamenti offerto dal sito. Il sito, infatti, specifica che le transazioni economiche devono essere effettuate solo all’interno del sito stesso. Sarà compito di AirBnb girare detta somma (detratta della percentuale dei costi di servizio) al proprietario.

Va da sé che, per eliminare alla radice possibilità di truffe, stai alla larga da proprietari che propongono accordi personali o che ti invitano a pagare al di fuori di AirBnb (con l’incentivo di un importo più basso rispetto a quello presente sul sito). Tali pagamenti non possono essere tutelati da AirBnb.

Non di rado si verificano diversi casi di truffe eseguite proprio seguendo lo schema di questo escamotage: proprietari fittizi pubblicano sul portale diversi annunci per poi contattare privatamente i potenziali ospiti, suggerendo di saldare il conto direttamente a loro (proponendo una tariffa più vantaggiosa). Questa pratica non solo è pericolosa, in quanto non ti consentirebbe di esercitare un eventuale diritto al rimborso, ma è anche fortemente osteggiata dalla piattaforma AirBnb, che invita i propri iscritti a segnalare immediatamente qualsiasi tentativo di raggiro.



Di Vincenzo Esposito


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube