Bici e monopattini elettrici: nuovi incentivi con la Fase 2

24 Aprile 2020
Bici e monopattini elettrici: nuovi incentivi con la Fase 2

La micromobilità sarà agevolata sia nel trasporto, con nuove corsie dedicate ai veicoli elettrici, sia introducendo bonus per l’acquisto dei mezzi green. 

Con il prossimo avvio della Fase 2 a partire dal 4 maggio si riprenderà a circolare e il Governo si sta occupando anche della ripresa della mobilità elettrica: in particolare biciclette e monopattini elettrici, i mezzi di trasporto green per i quali proprio poco prima che scoppiasse l’emergenza Coronavirus era stata introdotta una nuova normativa.

Adesso, è il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, a fornire le prime anticipazioni sulle mosse del Governo, che prenderanno forma nel prossimo decreto legge in arrivo entro la fine di aprile: in un’intervista al Corriere della Sera di oggi, riportata dall’Adnkronos, parla degli incentivi per bici e monopattini elettrici e delle regole per la mobilità da adottare nella Fase 2.

Innanzitutto, la ministra chiarisce che “la riapertura sarà graduale. All’inizio le persone potranno spostarsi per lavoro o per altri motivi” e rivela che “nel prossimo decreto legge, ci saranno incentivi per l’acquisto di bici, bici elettriche e monopattini”.

Poi, spiega che al momento della ripartenza, a partire dal 4 maggio, “ci saranno regole chiare nelle stazioni dei mezzi pubblici e negli aeroporti, in particolare segnaletica e percorsi guidati per garantire flussi unidirezionali in entrata e uscita e il distanziamento sociale di un metro” mentre i mezzi di trasporto pubblico “viaggeranno al massimo col 50% dei posti occupati”.

De Micheli annuncia che ci sarà “l’obbligo della mascherina per tutti sugli aerei” e anche sui taxi “se si sale almeno in due”. Per i passeggeri invece la decisione non è stata ancora presa: “la valutazione è in corso”, ma “la regola fondamentale sarà il distanziamento sociale”.

Soprattutto per decongestionare il traffico delle grandi città nell’ora di punta, che la ministra individua tra le 7,10 e le 7,40, “diventa fondamentale differenziare gli orari di lavoro, un tema sul quale stanno lavorando i ministri del Lavoro e dello Sviluppo con le associazioni imprenditoriali e sindacali”.

Sarà difficile, invece, aumentare bus e metropolitane: “Non ci sono i tempi per farlo nell’immediato. Dove si potrà – spiega al ‘Corsera’ – sarà aumentata la frequenza negli orari di punta”, mentre sull’apertura delle Ztl “spetta alle amministrazioni locali deciderlo. Noi stiamo predisponendo misure legislative che potranno aiutare. Modificheremo il codice della strada per consentire l’apertura di piste ciclabili in via transitoria anche solo con segnaletica orizzontale e anticiperemo risorse”.

Sul fronte dei Comuni, il presidente dell’Anci, l’associazione nazionale dei Comuni italiani e sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha avuto un videoincontro con la ministra De Micheli dove ha sottolineato che “bisogna decidere cosa fare e organizzarsi di conseguenza per essere pronti il 4 maggio a partire senza troppi intoppi. Incentivare l’uso delle biciclette e dei monopattini elettrici potrebbe essere una soluzione, e nella mia città, Bari, ci stiamo riflettendo. E soprattutto non si può sottovalutare l’aspetto economico dei trasporti. Bisogna valutare e studiare tutti gli aspetti per poter ripartire ben organizzati”.

Anche il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha dichiarato che occorre “privilegiare il trasporto attraverso bici e monopattini. Stiamo lavorando per realizzare presto corsie ciclabili, stiamo pensando di dedicare le controlaterali delle strade grandi alla ciclabilità. Abbiamo chiesto al Governo di riaprire velocemente i negozi di biciclette, stiamo spingendo per incentivare l’acquisto di bici elettriche“. Nella stessa direzione si muovono i sindaci di Milano, che parla di “mobilità dolce” e di Firenze ed alcune Regioni, come l’Emilia-Romagna, che hanno messo in programma incentici per la micromobilità.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube