Coronavirus e vaccino, l’Oms al lavoro per accelerare

24 Aprile 2020
Coronavirus e vaccino, l’Oms al lavoro per accelerare

Rendere disponibili per tutti e in tempi brevi le terapie per la cura e l’immunità dal Covid-19. Come si sta muovendo l’Organizzazione mondiale della sanità.

Una corsa forsennata per trovare una cura. L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha spiegato come sta procedendo per velocizzare l’approdo a un vaccino per il coronavirus, che possa immunizzare le persone e bloccare i contagi. “Il mondo ha bisogno di farmaci e vaccini contro Covid-19” e ne ha bisogno in fretta. “Ma l’esperienza passata ci ha insegnato che, anche quando questi strumenti sono disponibili, non sono ugualmente disponibili per tutti. Non possiamo permettere che ciò accada”. Lo ha dichiarato oggi, in conferenza stampa da Ginevra, il direttore generale dell’organizzazione, Tedros Aghanom Ghebreyesus. Ha partecipato anche il premier italiano Giuseppe Conte, insieme ad altri leader dei Paesi europei.

L’Act Accelerator

“Oggi – ha proseguito il dg – l’Oms è orgogliosa di unirsi a molti partner per lanciare ‘Access to Covid-19 Tools Accelerator‘ o Act Accelerator, un accordo di collaborazione per accelerare lo sviluppo, la produzione e la distribuzione equa di vaccini, strumenti di diagnostica e terapie per Covid-19. La pandemia Covid-19 è una crisi globale senza precedenti, che ha incontrato una risposta globale senza precedenti. La ricerca e lo sviluppo hanno svolto un ruolo centrale. Da gennaio, l’Oms ha lavorato con migliaia di ricercatori in tutto il mondo per accelerare e tenere traccia dello sviluppo del vaccino, dallo sviluppo di modelli animali ai progetti di studi clinici. Abbiamo anche sviluppato sistemi diagnostici che vengono utilizzati in tutto il mondo e stiamo coordinando una sperimentazione globale sulla sicurezza e l’efficacia di quattro terapie contro Covid-19. Il nostro impegno comune è garantire a tutte le persone l’accesso a tutti gli strumenti per sconfiggere Covid-19. Act Accelerator – ha concluso – riunisce la potenza combinata di diverse organizzazioni per lavorare con velocità e scalabilità. Ognuno di noi sta facendo un ottimo lavoro, ma non possiamo lavorare da soli. Ci dobbiamo unire per lavorare in nuovi modi, così da identificare sfide e soluzioni insieme”.

L’ottimismo di Conte

Il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte ha detto che l’Italia darà tutto il suo sostegno alla ricerca. “Noi saremo al fianco dei nostri partner in questo sforzo comune – ha detto, in collegamento dall’Italia -. Potete contare su di noi, insieme ce la faremo. Come tutti sapete l’Italia è stata sin dall’inizio in prima linea nella lotta contro il Covid-19. Abbiamo imparato sulla nostra pelle molte lezioni: prima di tutto che il virus non ha confini”. L’unico modo per vincere la battaglia, ha aggiunto Conte, è trovare un vaccino. “È per questo che abbiamo immediatamente promosso la cooperazione internazionale. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha fatto attivamente campagna per un’alleanza internazionale per il vaccino nei fora internazionali. Siamo grati all’Oms e ad altri partner per aver portato avanti il nostro appello. Siamo orgogliosi di far parte di questa alleanza globale“. Infine, ha dedicato un pensiero speciale a chi sta combattendo contro il coronavirus, malato senza sintomi o ricoverato in ospedale e “ai nostri eroi: medici, infermieri e operatori sanitari, il loro sacrificio non sarà vano”.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube