HOME Articoli

Lo sai che? La polizza assicurativa a carico dell’amministratore di condominio

Lo sai che? Pubblicato il 30 dicembre 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 30 dicembre 2013

Con la nuova normativa sul condominio, il costo della polizza che può essere chiesta all’amministratore, a garanzia degli atti compiuti nell’espletamento del mandato, è compreso nel costo di amministrazione del condominio oppure è un costo ulteriore per i condomini? In questo caso, i condomini possono scegliere la compagnia assicurativa?

La polizza assicurativa individuale, che l’assemblea può chiedere all’amministratore in occasione della nomina o dell’incarico, deve essere stipulata dall’amministratore stesso e a sue spese.

Ciascun amministratore potrebbe stipularne una sola anche in relazione a una pluralità di condomìni amministrati. Si tratta di un eventuale costo aggiuntivo dell’attività di amministratore di condominio che, com’è ovvio, potrà incidere sui compensi richiesti.

In proposito, la riforma del condominio [1] impone all’amministratore di specificare analiticamente all’atto dell’accettazione della nomina o del rinnovo della stessa – a pena di nullità – l’importo dovuto a titolo di compenso [2].

note

[1] L. 220/2012.

[2] Art. 1129 comma 14, cod. civ.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI