Cronaca | News

Coronavirus: nuova autocertificazione in arrivo

25 Aprile 2020 | Autore:
Coronavirus: nuova autocertificazione in arrivo

Il Governo sta per introdurre un nuovo modulo: servirà solo per gli spostamenti da una regione all’altra. Si attende l’ok definitivo.

Ne abbiamo cambiate tre o quattro in un paio di mesi, ma questa volta sarà ben accolta da tutti. Il 4 maggio dovrebbe arrivare una nuova autocertificazione per giustificare gli spostamenti fuori casa. Solo che, a differenza delle altre, in questo caso servirà soltanto per spostarsi da una regione all’altra. Significa che il modello attualmente in vigore per andare a fare la spesa, a comprare le medicine in farmacia o a lavorare (chi può già farlo) non dovrà essere più utilizzato.

Il Governo deve dare l’ok definitivo a questa norma, ma pare sia già stato deciso su suggerimento del Comitato tecnico-scientifico, in attesa della firma del nuovo decreto che ci dirà come ci dobbiamo comportare nella fase 2 dell’emergenza coronavirus. Una fase in cui, come ha ribadito più volte il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e come hanno sottolineato insistentemente gli scienziati, non vigerà il concetto del «liberi tutti», per evitare di dover ricominciare la quarantena daccapo.

Il 4 maggio, però, segnerà un «prima» e un «dopo» in questo singolare periodo della storia del nostro Paese. E da quel giorno, quando le misure restrittive verranno parzialmente allentate, non sarà più necessario uscire di casa con il foglio in mano da mostrare ad agenti di Polizia o a Carabinieri per giustificare perché non siamo rimasti a casa. I cittadini dovranno portare con sé l’autocertificazione solo se sconfineranno verso un’altra regione.

E qui la notizia propone un’altra notizia: sarà possibile davvero muoversi da una regione all’altra? Solo in parte. Le intenzioni del Governo sono quelle di mantenere in un primo momento le stesse condizioni per cui oggi sono consentiti gli spostamenti interregionali, vale a dire: comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute. Insomma, il milanese può scordarsi ancora di andare a fare il fine settimana in Liguria, o il romagnolo di trascorrere un week end in montagna in Alto Adige. Almeno per il momento.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

5 Commenti

  1. E’ sbagliato liberalizzare gli spostamenti entro la regione (troppo ampi, eccetto nelle regioni piccole) e impedirli fra regioni diverse, perché ostacolano il lavoro di quanti abitano vicino ai confini di regione.
    Per le regioni grandi si doveva mettere un limite kilometrico: liberi gli spostamenti entro 80 km dalla residenza. Gli agenti del controllo coi computer di bordo (ma bastano i cellulari) potrebbero calcolare immediatamente i km tra la residenza del controllato e il punto di blocco.

    1. Sono pienamente d’accordo è un controsenso potersi spostare 260 km in regione e non poter varcare il confine regionale a 50 km

  2. Parlate di regione ma da un comune all’altro si potrà, andare o. No? E, se si potesse solo x motivi di necessità, lavoro o. Anche senza alcuna motivazione se non personale?

  3. Ci costringono a fare quello che vogliono loro E’ basta
    Prima vi chiudono in casa com’e criminali
    E non potevano farlo E’ abbuso di potere
    La nostra costituzione dice che nessuno Puo’ obligare una persona ad ESSERE confinato in casa non si ha comesso nessun crimine
    Il crimine lo ha fatto questo GOVERNO
    Mettendoci agli arresti domiciliari
    Per fare quello che aveva Gia’ programmato per sottomettere il Popolo
    Sovrano ….
    Tenendo aperti porti far arrivare piu’ CLANDESTINI ai danni degli ITALIANI i quali non hanno piu’ lavoro e’ neppure soldi
    Tutto questo per un accordo fatto da Conte con francogermano per affondare il Popolo ITALIANO hanno preso TEMPO senza far NIENTE
    NEANCHE si tempi della spagnola i cittadini erano stati RINCHIUSI
    Ma circolavano con mascherine E’ liberi
    Questo GOVERNO mantiene CLANDESTINI invece di mantenere il Popolo troppe BUGIE troppi tranelli se’ ci ci. Si ferma a’ pensare un attimo
    In questi tre mesi le forze dell’ordine eseguivano gli ordini dei grandi per dare la caccia a’ ITALIANI mentre CLANDESTINI passeggiano davanti a loro senza protezioni …
    Mentre noi SEMPRE costretti in casa se’ no a noi multe salate E’ ai CLANDESTINI arrivati mantenuti in alberghi di lusso padroni del nostro paese passeggiano indisturbati in gruppi senza protezione alcuna. S’e fa ITALIANO multa dove’ la giustizzia la nostra sovranita’
    Ora guardiamo S’e VERAMENTE il 4 Maggio ci faranno uscire ?
    Visto che fino ad ora han detto solo bugie.
    Il virus c’e e’ ci sara’ anche questo Autunno con ilfluenza
    D’anno la colpa dei morti tutti per cov19. Ma non E’ cosi molti sono morti per patologgie Gia’ esistenti
    Ma loro furbetti gli hanno fatti passare per morte del virus bugiaaa
    Ci. Hanno condizionato la vita
    Ci hanno manipolato a loro piacimento
    Ci hanno violentato la mente
    Internamente il corpo ci hanno violentato rinchiudendoci nelle nostre case
    Ci hanno violentato con paura S’e esci sei multato
    Ci hanno massacrato con i loro decreti
    Invece di aiutare il popolo ITALIANO
    Ci stanno vendendo anzi svendendo
    S’e VERAMENTE un presidente ama il suo Popolo cerca in TUTTI modi di salvarlo
    Non di decimarlo ….

  4. Il lamento continuo è deprimente, piccola storiella di quartiere, sto in fila con mascherina, e guanti come la maggioranza dei miei concittadini, poi arriva un baldo 75enne italianissimo senza alcuna protezione inveendo contro il governo che lo costringe a casa, intanto si infilava le mani nel naso, solo per decenza non l’ho preso a male parole, poi è entrato prima di me e sceglieva la merce toccandola con le mani che prima avevano toccato il naso la bocca, questo si questo no…immaginate il contagio se fosse stato positivo al covid…Il signore era bianco anzi bianchissimo, era semplicemente menefreghista e del prossimo non gliene fregava un fico secco ah dimenticavo aveva il giornale di Vittorio Feltri in mano.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube