Lifestyle | News

Fase 2: no agli ombrelloni chiusi con plexiglass

25 Aprile 2020
Fase 2: no agli ombrelloni chiusi con plexiglass

Le barriere in spiaggia vengono respinte da politici, amministratori, esercenti e pubblico degli italiani; ma l’ipotesi è ancora allo studio del Governo.

Tra le molte incertezze della Fase 2 qualche certezza c’è: quella che durerà sicuramente per tutta l’estate e che per molti italiani cambierà il modo di fare le vacanze. Chi va al mare corre il rischio di trovare in spiaggia dei box di plexiglass per separare gli ombrelloni, ma l’idea spuntata tra gli esperti per creare barriere tali da ostacolare il contagio da Covid-19 adesso registra un coro di no.

“Un’idea orribile e francamente impraticabile“: così la definisce, senza mezzi termini, il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini in un’intervista a Repubblica. Il ministro sottolinea che “anche nelle vacanze dovremo cambiare le nostre abitudini di vita e dovremo rispettare limiti e regole”, ma non accetta il plexiglass in spiaggia.

Perciò precisa di aver “chiesto al comitato scientifico di indicare prescrizioni per le spiagge, distanze tra ombrelloni, sanificazione, per dare agli stabilimenti balneari il tempo di organizzarsi” e che dovrà essere “affrontato anche il tema dei controlli nelle spiagge libere”.

La soluzione del plexiglass tra gli ombrelloni non piace neppure a livello locale. Il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, ha già dichiarato: “I plexiglass noi non li metteremo mai“. Semmai negli stabilimenti ci sarà “distanziamento sociale, un po’ meno ombrelloni, uno steward per aiutare a mantenere le distanze, dispositivi di protezione, servizio direttamente di ristorazione in camera e in spiaggia”.

In Veneto, il presidente di Unionmare-Confturismo spiega all’Adnkronos che la proposta degli “ombrelloni circondati da barriere in plexiglass è un’ipotesi che non trova apprezzamento nel comparto balneare, non è condivisa ed è priva di confronto”.

E la Regione Friuli Venezia Giulia sta predisponendo le linee guida per i suoi stabilimenti, dove prevede di ridurre la densità degli ombrelloni distanziandoli e di munire i clienti di un braccialetto riconoscitivo, fornito all’ingresso “che consenta al cliente di muoversi liberamente, di fruire dei vari servizi all’interno dello stabilimento limitando al minimo l’utilizzo di pulsanti, maniglie o il maneggio dei contanti”, spiega l’assessore al Turismo Sergio Bini.

Il no al plexiglass in spiaggia sembra unanime e diffuso in tutta Italia sia tra i politici e gli amministratori locali sia tra gli esercenti ed il pubblico degli italiani; al Sud la preoccupazione aumenta perché le alte temperature renderebbero la spiaggia una sorta di serra insopportabile. Ma tutto si deciderà con le nuove regole che il Governo sta predisponendo con l’aiuto della task force di esperti guidata da Vittorio Colao e che stabiliranno come saranno le vacanze nella Fase 2. Nei prossimi giorni finalmente sapremo come il Coronavirus cambierà i bagni al mare nell’estate 2020.


2 Commenti

  1. Ma siamo seri! Io non immagino un’estate con plexigras. Devo ustionarmi? E sinceramente, come hanno intenzione di alternare i bagni al mare? Ci sarà il numerino che mi dirà quando esce Tizio e quando può entrare Caio? ma siamo impazziti? Non facessero proposte siocche. Io non andrò mai in un lido…sinceramente, per quanto posso pulire ecc… il pensiero che sulla sdraio ci sia stato un possibile asintomatico e malato di covid-19 mi fa tremare… anche se ci mettessi il telo sulla sdraio… e poi, pensiamo a tutti i rischi che si potrebbero correre. Cioè nel mare dicono che forse il virus non si trasmette…però nel mare molti fanno i loro bisognini… mah ho tanti dubbi e tanti timori

  2. Piuttosto che andare al mare con il timore che possano infettarmi non ci vado proprio…o meglio, cercherò di andare laddove c’è meno gente, a costo di girarmi tutta la costa in auto! Poi, mettiamo il caso che il mare è sporco e non posso fare il bagno… ci sono le docce. e secondo voi come apro la doccia sapendo che magari quello prima di me era infetto? Faccio la doccia con i guanti? Mi sembra un’assurdità!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube