Cronaca | News

Covid-19: i fidanzati non possono vedersi dopo il 4 maggio

27 Aprile 2020 | Autore:
Covid-19: i fidanzati non possono vedersi dopo il 4 maggio

C’è perplessità su chi sono i «congiunti» a cui, secondo il Dpcm, si può far visita nella fase 2. Cosa dicono il vocabolario e il Codice penale.

Le parole di Giuseppe Conte nel presentare le linee guida del Dpcm che darà il via libera alla fase 2 dell’emergenza Covid-19 non hanno aiutato molti italiani a capire se, dal 4 maggio, potranno incontrare il fidanzato o la fidanzata non convivente, dopo settimane di quarantena forzata. Il dubbio è se i fidanzati rientrano nella categoria dei «congiunti» a cui, secondo il testo del decreto predisposto dal presidente del Consiglio, sarà possibile fare visita, pur rispettando la distanza di sicurezza di almeno un metro ed evitando assembramenti.

In attesa di eventuali ulteriori chiarimenti da parte di Palazzo Chigi, non resta che affidarsi a quanto scritto sul vocabolario e, soprattutto, a quanto stabilito dal Codice penale.

Tra i vari significati attribuiti dal dizionario della lingua italiana al termine «congiunto», per quel che ci interessa ci sono questi:

  • aggettivo: legato da parentela, amicizia, ecc.;
  • sostantivo maschile: parente, familiare.

Quindi, da una parte l’aggettivo congiunto è riferito a legami di parentela ma anche di amicizia. Il che significa che dove il decreto recita «si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti», si deve interpretare che si può far visita al genitore, al fratello, al fidanzato o fidanzata e anche ad un amico. Tuttavia, nella definizione del sostantivo, il dizionario dice «parente, familiare», il che esclude sia l’amico sia il fidanzato.

A questo punto, e visto che guardare il vocabolario non risolve del tutto il dubbio, si rende necessario prendere in mano il Codice penale. L’articolo 307, quarto comma, si considerano congiunti «gli ascendenti, discendenti, coniuge, la parte di un’unione civile tra persone dello stesso sesso, fratelli, sorelle, gli affini nello stesso grado, gli zii e i nipoti». Se si prende alla lettera questo testo, dunque, i fidanzati non si possono vedere dopo il 4 maggio, visto che tra di loro non c’è alcun legame sancito dalla parentela o da rapporto civile. A meno che Conte faccia qualche precisazione in merito che dia loro l’opportunità esplicita di incontrarsi. E, soprattutto, che faccia chiarezza.



2 Commenti

  1. Certo che siamo proprio arrivati alla frutta.Possibile che ci debbano indicare se vederci e con quali modalita’ con i compagni, fidanzati o altro?Insomma urge chiarezza in merito.Le effusioni sono consentite o vietate?I miei allievi gia’ provati dal non vedersi con gli amici ora vogliono saperne di piu’.

  2. E invece quello che dice la Cassazione su chi rientra nel novero dei “congiunti” non è meritevole di considerazione?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube