HOME Articoli

Lo sai che? Multa contestabile con la prova orale solo per i fatti non contenuti nel verbale

Lo sai che? Pubblicato il 15 ottobre 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 15 ottobre 2013

Le dichiarazioni dell’agente hanno fede privilegiata solo per i fatti avvenuti davanti a lui; per quelli invece non descritti nel verbale è possibile la prova testimoniale.

È possibile contestare, davanti al giudice di pace, una multa relativa a un’infrazione stradale, presentando come prova a proprio favore anche un testimone, ma solo e unicamente per dimostrare quei fatti non descritti nel verbale dall’agente. Al contrario, per tutti gli altri, indicati dall’agente come avvenuti alla sua presenza (per esempio la mancata esposizione del talloncino del parchimetro sul cruscotto), si deve proporre il tortuoso procedimento della “querela di falso” in quanto coperti da fede privilegiata e non contestabili con la semplice prova testimoniale.

Lo ha affermato Cassazione con una ordinanza di ieri [1].

Nello stesso provvedimento la Corte ha anche avuto modo di chiarire che l’eccesso di velocità può essere contestato al conducente anche in un secondo momento e non immediatamente, durante l’infrazione.

Nella sentenza in commento si chiarisce che, contro il verbale di accertamento per violazioni al codice della strada, è ammessa la contestazione e la prova solo nei due seguenti casi:

– per le circostanze di fatto della violazione che non sono attestate nel verbale di accertamento come avvenute alla presenza del pubblico ufficiale o rispetto alle quali

– per quelle circostanze rispetto alle quali l’atto non è suscettibile di fede privilegiata per una sua irrisolvibile contraddittorietà.

note

[1] Cass. ord. n. 23222 del 14.10.2013.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI