Diritto e Fisco | Articoli

Casse previdenza: arriva la rateizzazine anti-crisi

15 ottobre 2013


Casse previdenza: arriva la rateizzazine anti-crisi

> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 ottobre 2013



Cassa avvocati, ingegneri, architetti, medici e odontoiatri: tutti gli enti di previdenza dei professionisti vengono incontro agli iscritti con la possibilità di dilazionare la propria posizione contributiva e ripianare i debiti accumulati.

Stretti dalla crisi economica e del mercato, i professionisti non ce la fanno più.  Molti di questi non riescono a pagare la loro stessa previdenza per garantirsi un futuro “minimo”.

È di un anno fa, del resto, la notizia dell’invio di diverse decine di migliaia di intimazioni di pagamento per contributi non riscossi (circa un quinto degli avvocati ne ha ricevuta almeno una).

Così, di fronte a questa profonda depressione del settore, le Casse di previdenza corrono ai ripari, cercando di venire incontro ai loro iscritti, con la possibilità di rateizzazione delle pendenze. Almeno finché la situazione economica migliori.

Medici e odontoiatri

L’ultima è stata l’Enpam, l’ente nazionale di previdenza e assistenza di medici e odontoiatri, che ha deciso di prorogare e rateizzare i contributi previdenziali dovuti dagli iscritti in difficoltà economica. Potrà usufruire della misura – si legge in una nota dell’ente – chi quest’anno abbia subito (o preveda di subire) una riduzione di almeno il 30% del proprio reddito libero professionale rispetto a quello del 2012. Per ottenere il beneficio bisognerà compilare un modulo disponibile sul sito www.enpam.it entro il 15 novembre 2013.

Ingegneri e architetti

Inarcassa ha messo a disposizione degli associati una linea di credito di 150 milioni per dilazionare o rateizzare i contributi in scadenza nel 2013 nell’arco di tre anni.

Geometri

Anche la Cassa di previdenza dei geometri (Cipag) ha deciso la rateizzazione dei contributi con un provvedimento dello scorso giugno.

Ragionieri e periti commerciali

Il Cnpr per ragionieri e periti commerciali ha previsto la possibilità di diluire i contributi fino a 96 rate, nonché di frazionare i pagamenti per mezzo carta di credito in convenzione con alcuni istituti bancari: una possibilità, quest’ultima, offerta da più Casse.

Avvocati

Si ferma, invece, a 4 rate la possibilità di diluizione annua dei contributi minimi prevista dalla Cassa forense (Cnf).

Con il recente avvento dell’obbligo di iscrizione alla Cassa anche per i redditi sotto i 10mila euro è, peraltro, allo studio un regolamento per agevolare anche i nuovi iscritti che dovrebbe vedere la luce entro l’anno.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI