Cronaca | News

Corea del Nord: ecco dov’era Kim

2 Maggio 2020 | Autore:
Corea del Nord: ecco dov’era Kim

Il dittatore di Pyongyang era sparito dall’11 aprile: è vivo e si trova a 50 km dalla capitale. Alcune foto lo mostrano mentre inaugura una fabbrica.

L’avevano dato malato, in fuga dal coronavirus, perfino per morto dopo un intervento chirurgico andato male (per lui e per il chirurgo). Donald Trump, tanto per dire qualcosa, aveva affermato di sapere dov’era e come stava ma di non poterlo dire. Ecco, alla fine è stata un’agenzia di stampa nordcoreana a «spoilerarlo». Il leader della Corea del Nord, Kim Jong-un, sparito dalla circolazione dall’11 aprile e protagonista di un vero e proprio giallo internazionale sulla sua sorte, è vivo e vegeto, sta bene e si trova a 50 chilometri a Nord della capitale Pyongyang, a Sunchon, dove ieri, 1° maggio, ha inaugurato una fabbrica di fertilizzanti. Mistero risolto.

A documentare l’evento, ma soprattutto a svelare l’arcano, alcune fotografie pubblicate questa mattina sulla prima pagina del quotidiano (ovviamente di regime) Rodong Sinmun, come quella che accompagna questo articolo, in cui il dittatore sorride insieme ai suoi fedelissimi funzionari o taglia il nastro dello stabilimento. Il mondo le prende per immagini vere e recenti, anche se – si sa – le versioni ufficiali dei regimi dittatoriali bisogna prenderle con le pinze.

Kim Jong-un era sparito dalla circolazione una ventina di giorni fa. A destare perplessità e preoccupazione sulla sua sorte era stata, soprattutto, la sua assenza alle celebrazioni di una delle feste nazionali più importanti della Corea del Nord, il Giorno del Sole, il 15 aprile. Si era mossa perfino la Cia, suggerendo l’ipotesi che il leader di Pyongyang non fosse sopravvissuto ad un intervento al cuore. I più maligni sostenevano che nemmeno il medico che l’aveva operato fosse sopravvissuto. Dalla Corea del Sud si dicevano convinti «al 99%» della morte del dittatore. Si parlava, addirittura, di un processo di successione in corso a favore della sorella di Kim.

Oggi, invece, il regime decide di mettere a tacere ogni speculazione con la sua versione ufficiale, corredata da alcune foto. Kim è vivo, sta bene e sorride, come sempre. Questa volta, forse, all’idea di aver tenuto il mondo con il fiato sospeso per qualche giorno.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube