HOME Articoli

Lo sai che? Posso ottenere indietro i soldi prestati senza un contratto scritto?

Lo sai che? Pubblicato il 17 ottobre 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 17 ottobre 2013

Ho prestato del denaro a un mio amico il quale, ora, non me lo vuole più restituire; premetto che non abbiamo mai firmato un contratto scritto, ma tutto è rimasto sulla parola. Ho possibilità di essere tutelato da un giudice?

 

Nel caso di specie, le parti hanno realizzato, forse inconsapevolmente, un contratto di “mutuo”. E ciò nonostante l’assenza di qualsiasi documento scritto. Basta, infatti, il semplice accordo verbale.

Difatti, perché si possa parlare di mutuo non è necessario né che uno dei due soggetti sia una banca, né che vi sia un contratto sottoscritto dalle parti. Il mutuo può concludersi anche oralmente, con la consegna materiale della somma.

Per ottenere la restituzione dei soldi, sarà necessario rivolgersi ad un giudice, instaurando una causa ordinaria. In particolare, bisognerà procedere davanti al giudice di pace se l’ammontare prestato non supera 5.000 euro; diversamente, si dovrà ricorrere al Tribunale.

In questa sede, però, potrebbe risultare problematica la prova dell’esistenza di tale prestito. Infatti, l’atto scritto ha proprio la funzione di superare tale difficoltà.

Per dimostrare il fatto storico del prestito del denaro, se ciò è avvenuto tramite bonifico bancario o altri sistemi di pagamento tracciabili, sarà necessario offrire una prova documentale. Diversamente, bisognerà usare altri mezzi come testimoni o, più efficacemente, eventuali scritti ove la parte che ha ricevuto il prestito (mutuataria) ha, in qualche modo, riconosciuto l’esistenza del debito. L’email, per la nostra legge, fa prova solo se non contestata dalla controparte.

Siccome il contratto di mutuo si presume sempre a titolo oneroso, il giudice, dopo aver accertato l’esistenza del prestito, condannerà la parte mutuataria alla restituzione anche degli interessi maturati sulla somma.

Se non era stato fissato un termine per la restituzione della somma, oppure non lo si riesca a provare, sarà il giudice a fissarlo, avuto riguardo alle circostanze concrete [1].

Se è stato convenuto che il mutuatario paghi solo quando potrà, il termine per il pagamento è pure fissato dal giudice.

Si può agire in giudizio entro massimo 10 anni dalla consegna del denaro. Oltre questo termine il diritto si considera prescritto.

note

[1] Art. 1817 cod. civ.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

8 Commenti

  1. salve io ho ricevuto un bonifico che in realta era una somma per entrare in societa , questa societa poi e rimasta a lui cosi ha pensato bene di dire che quei soldi erano in prestito , da premettere che la nostra societa era verbalmente e dopo e diventata di fatto ma con pochi euro !!!!! come posso dimostrare che quel prestito non e mai esistito ?????? e una mensogna architettata a doc

    1. L’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi.

      Per acquistare il “ticket” online è necessario collegarsi al portale https://www.laleggepertutti.it. Sul menu di sinistra troverà, sotto la voce rossa “servizi”, l’opzione “Richiedi consulenza”.
      Lo stesso risultato si può raggiungere cliccando sulla scritta, posta sopra ogni articolo, “Richiedi consulenza su questo argomento”.

      A quel punto, il sistema La guiderà nel pagamento attraverso carta di credito, Paypal o Postepay.

      Si tratta di un’operazione molto semplice e dal modico prezzo (euro 29,00 iva compresa) che ci consente di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.

      Grazie.

  2. HO PRESTATO AD UN AMICO 2000 MILA EURO CIO FATTO UN ASSEGNO IN BUONA FEDE DOCE CE LA MATRICE DELL,ASSEGNO E QUANDO LO HA CAMBIATO NELLA NIA STESSA BANCO ,DI SICILIA COSA DEVO FARE GRAZIE

  3. Ho prestato ad un amico soldi con assegni e data non vuole pagare come fare per rientrare?grazie N. R.

  4. Ho dato dei soldi ha un mio amico per compperare del materiale video in America,poi per vari motivi dei corrieri questo materiale non e’ arrivato,ho chiesto di riavere i miei soldi ,sono passati diverse settimane,trova sempre delle scuse per ristituirmeli,come mi devo comportare
    Grazie

  5. Ho dato dei soldi ad un mio amico per farmi comperare degli accessori video in america,per vari motivi questo materiale lui dice che non gli e’ arrivato,e trova scuse per ristituirmi i miei soldi,come mi devo comportare nei suoi confronti…….questa storia va avanti da diversi mesi
    Grazie

  6. Ho fatto una finanziaria di 17,000€.da restituire in 10 anni.totale 30,000.un favore fatto ad un amico.promettendomi che ogni 20 del mese mi avrebbe dato la cifra da versare in banca.non ho mai visto un euro.ho tutti i messaggi. Come posso fare per farmi restituire i soldi?

  7. Ho prestato 1.250 euro, a un mio amico, è passato un anno e non ho avuto ombra di un euro. Trova sempre scuse da “NON UOMO” ovviamente io ho tutti i messaggi su wazzapp come posso muovermi?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI