Coronavirus, come prendersi cura degli anziani

6 Maggio 2020
Coronavirus, come prendersi cura degli anziani

Il decalogo dell’Istituto superiore di sanità (Iss) per chi ha un parente in età avanzata da accudire.

Hanno pagato il prezzo più alto in questa pandemia di Coronavirus. I nostri anziani sono morti a migliaia, nelle residenze sanitarie assistite, in casa, negli ospedali: l’Istituto superiore di sanità (Iss) ne ha contati quasi settemila da febbraio a metà aprile nelle sole rsa. Proprio per provare a proteggerli e a limitare al massimo le occasioni di contagio, l’Iss ha pubblicato una mini-guida con dieci consigli per accudirli al meglio e in sicurezza. È pubblicata sul sito dell’istituto e raccomanda di:

  • prestare attenzione all’autovalutazione. Ormai tutti conosciamo i sintomi più frequenti del Covid-19: tosse, raffreddore, influenza, febbre, diarrea, stanchezza e difficoltà a respirare. È prudente controllare spesso l’insorgenza di questi sintomi, misurando la febbre. Se si manifestano, bisogna chiamare il medico;
  • chi si prende cura di un anziano deve rispettare il distanziamento sociale, restando a un metro di distanza dall’anziano;
  • è importante, per chi accudisce un anziano, pensare anche alla propria protezione, considerando che è già un passo avanti nel garantire protezione anche agli altri, specialmente a chi, essendo in età avanzata, è più vulnerabile. Bisognerà cercare di non uscire frequentemente di casa, ordinare telefonicamente le medicine laddove possibile e farsi aiutare dai familiari per le commissioni;
  • il distanziamento sociale è importante sempre, come precauzione. Il metro di distanza andrà mantenuto non solo con i nostri anziani, ma anche con gli altri, in genere;
  • quando la distanza non si può mantenere e ci si deve avvicinare all’anziano, bisogna usare sempre la mascherina chirurgica; prima e dopo averlo toccato o aver toccato le sue cose bisogna sempre lavarsi le mani;
  • quella di lavarsi le mani è una regola igienica importante da eseguire più volte al giorno: l’anziano va invitato a farlo e aiutato;
  • un’altra arma contro il Coronavirus è la pulizia accurata della casa, da eseguire quotidianamente, usando alcol o candeggina per disinfettare le superfici che vengono toccate più spesso. Bisogna inoltre favorire il ricambio dell’aria aprendo le finestre;
  • un’altra regola a integrazione della prima: non andare dal medico in caso di sintomi, chiamalo o chiama i numeri di emergenza se non riesci a contattarlo;
  • l’anziano va aiutato a capire cosa sta succedendo, senza panico, e a capire anche le regole da seguire per la sua sicurezza;
  • ultima regola: tenere alto l’umore. Fare cose che ci piacciono, dormire, prendere il sole, mangiare cibi sani. Insomma: impegnare il tempo serenamente.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube