Diritto e Fisco | Articoli

Alcoltest nullo se manca l’avviso al conducente di farsi assistere dall’avvocato

18 Ottobre 2013
Alcoltest nullo se manca l’avviso al conducente di farsi assistere dall’avvocato

Guida in stato di ebbrezza: la condanna viene annullata se l’automobilista non fu avvisato della possibilità di farsi assistere, durante la prova, dal proprio legale di fiducia: e ciò anche se il conducente non abbia sollevato tale eccezione nel verbale.

“Lei ha diritto a farsi assistere da un avvocato…”. Chissà quante volte abbiamo sentito questa frase in un film poliziesco USA. Roba dell’… “altro mondo”? Per niente! Anche di casa nostra. Perché la Cassazione ha detto, con una sentenza di ieri [1], che è nulla la condanna per guida in stato di ebbrezza se il conducente, una volta fermato dalla volante e sottoposto all’alcoltest, non è stato prima avvisato della possibilità di farsi assistere dal proprio avvocato di fiducia.

Ma c’è di più. La Cassazione – contraddicendo quando da essa stessa detto in una precedente sentenza di solo un mese fa (leggi l’articolo nel box qui sotto “Precedenti contrari”) – ha precisato che la nullità della sanzione scatta anche se l’automobilista non abbia eccepito, prima dell’accertamento o immediatamente dopo, tale invalidità. In altre parole, perché la prova con l’etilometro sia invalida non è necessario che il conducente faccia mettere a verbale che la pattuglia si è dimenticata di formalizzargli l’invito a nominare un difensore.

Tutto ciò, infatti, non basta a sanare l’invalidità, che può sempre essere rilevata d’ufficio dal giudice a prescindere dall’eccezione del cittadino.

Risultato: il conducente beccato alticcio alla guida dell’auto se la cava perché diventa inutilizzabile la prova dell’esame di laboratorio.


note

[1] Cass. sent. n. 42667/2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube