Politica | News

Un altro colpo al Governo: sfiduciato il ministro Bonafede

7 Maggio 2020
Un altro colpo al Governo: sfiduciato il ministro Bonafede

Depositata al Senato la mozione congiunta del centrodestra: Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia. Reagisce il M5S difendendo l’operato del guardasigilli.

Il centrodestra ha depositato oggi in Senato una mozione di sfiducia contro il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, sottoscritta da tutte e tre le forze di opposizione – Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia – compatte nel chiedere le dimissioni del guardasigilli.

“La mozione di sfiducia per Bonafede è stata depositata in Senato con le firme di tutto il centrodestra, perché il ministro ha mostrato evidente incapacità e inadeguatezza in un settore così delicato, come quello delle carceri”, annuncia Matteo Salvini. “Non sta a me – aggiunge il leader della Lega – ricordare le rivolte nelle carceri, con morti e feriti, la scarcerazione, siamo arrivati a più di 400, fra mafiosi, assassini, delinquenti usciti dalle carceri nell’inattività, quantomeno, del ministero della giustizia”.

“Non entriamo poi – conclude – nel merito, da garantista, delle dichiarazioni del giudice Di Matteo che hanno sollevato ombre preoccupanti sulle nomine da parte del ministro Bonafede, su quello che è accaduto, su pressioni o su omissioni, io non so se se abbia ragione il giudice di Matteo o se abbia ragione il ministro Bonafede entrambi non possono aver ragione”.

La leader dei Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, sottolinea come “l’Italia non può permettersi di tenere in carica un ministro che con le sue scelte scellerate ha consentito la scarcerazione di mafiosi, boss compresi, vanificando il lavoro di migliaia di servitori dello Stato e umiliando le famiglie delle vittime della mafia”.

La senatrice Giulia Bongiorno, già ministro per la Pubblica amministrazione nel Governo Conte 1 ed ora responsabile del Dipartimento Giustizia della Lega, chiarisce così all’Adnkronos i motivi dell’iniziativa: “Abbiamo presentato una mozione di sfiducia perché oltre che inadeguato è un ministro assente: non interviene quando deve. La sua inerzia ha generato un caos permanente e inaccettabile: a pochi giorni dalla ripresa di tutte le udienze nessuno sa se e in che modo si celebreranno giacché Bonafede si è limitato a delegare ogni decisione ai singoli uffici giudiziari, rendendo il sistema del tutto confuso in una fase delicata che impone, di contro, rigore organizzativo”.

Per Bongiorno, ”la marcia indietro sulle scarcerazioni è solo l’ennesima dimostrazione della inadeguatezza di Bonafede che giustifica il nuovo provvedimento con la fine dell’emergenza coronavirus. Resta da chiedersi: se ci fosse una nuova ondata di contagi in autunno cosa accadrebbe?”, si domanda.  Inoltre “il ministro non ha mai affrontato le problematiche del sistema penitenziario. Nelle carceri vige un’illegalità consentita: nello stesso momento in cui lo Stato vieta gli assembramenti, impone che nelle sue strutture, all’interno di ogni cella, restino confinati cinque o più detenuti”.

Reagisce il Movimento 5 Stelle, che in un post sul blog afferma: “I partiti del centrodestra vogliono sfiduciare Alfonso Bonafede, un ministro scomodo. Scomodo per tutto quello che ha fatto in due anni di governo e per quello che rappresenta. Vogliono sfiduciare una persona che, in quasi due anni, ha firmato 686 provvedimenti per applicare il carcere duro ai boss della mafia. Sfiduciare Alfonso significa sfiduciare la lotta alla corruzione, il contrasto alle mafie, la difesa dei cittadini e dei consumatori, il potenziamento degli strumenti d’indagine, la trasparenza dei partiti e delle fondazioni collegate, la difesa dalla violenza di genere, la lotta alla grande evasione, le riforme per processi più brevi ed efficienti, le misure per garantire che nessuno rimarrà più impunito”.


9 Commenti

  1. Buonafede è in Buonafede ed ha competenze come avete avuto voi della lega forza italia e fratelli de sto c……….
    state facendo di tutto per affossare l’unico partito dopo la sinistra di Enrico Berlinguer e la DC di Aldo Moro per non corrotto e colluso con la mafia come lo siete voi avete corrotti e collusi come nessun partito al mondo e presentate una mozione dei sfiducia con che coraggio . Berlusconi condannato la lega deve restituire 49 milioni fratelli d’italia ha un arresto al giorno per corruzione o collusione con la mafia

    1. Roberto: sono perfettamente d accordo e mi unisco in tutto e per tutto al tuo scritto
      Se ci sono partiti da sfiduciare sono proprio quelli che hanno presentato la sfiducia di Buonafede.

    2. Roberto al momento quello certificato in odore di mafia è Bonafede, visto che con lui i boss mafiosi escono e con gli altri sono entrati. Il tuo commento è demagogia alla stato puro o stupidita data da un depotenziamento del cervello?

    3. Tu sei fuori di testa, non capisci un cazzo, hanno fatto bene, hai forse qualche parente nell” andtangheta, che critichi dei partiti che hanno sfiduciato un parassita, che non ha mai fatto un cazzo rubando uno stipendio da nababbi?

    4. Buongiorno io da sempre seguo i fatti e non le persone, od i simboli e sono un addetto ai lavori in ambito giudiziario
      dal oltre venti anni e devo dire che Buonafede,in anni di attività, ha dimostrato di non conoscere nulla dell’universo Giustizia, ha semplicemente delegato a terzi la realizzazione di provvedimento basati su sistemi puramente statistici e numerici portando il sistema al tracollo, per di più usando il demagogico approccio innovativo dei 5S e perseverando negli errori dei suoi predecessori usando la logica, di italica memoria, del taglio e non della cura, nel nostro caso :” ci sono troppe cause ? Facciamo in modo che non se ne facciano. “, non rendendosi conto che si tratta di istanze della gente che chiede soluzioni alle proprie difficoltà . Di Matteo è uomo di legge serio ed impegnato, uno di quelli che vive sul campo da sempre ed aver detto quelle cose gli deve essere costato molto ; Buonafede è solo inadatto al ruolo soprattutto come spessore, poi che sia colluso non lo credo , ma incapace ed inesperto di sicuro; poi quello che ha fatto durante il suo mandato e di cui si dichiara il padre , non lo ha fatto lui ma la sua struttura e le firme agli atti sono solo il timbro su cose di cui non conosce certamente nulla . In una Nazione civile si sarebbe dimesso perchè, da un ministro della repubblica, un errore come quello e di tale gravità, non è accettabile ma da noi e chi lo sposta dalla poltrona ed anche la maggioranza , magario con modo e maniera , avrebbe dovuto spingere in quel senso. Commento la forma e non il contenuto del suo intervento che è opinabile ma perchè la violenza è , nel web, peggio di un pugno e nelle Sue parole si legge intolleranza, mancanza di rispetto per gli altri e cieca difesa di un simbolo. Questo è un peccato perchè se ognuno di noi ragionasse sui fatti e non su parole, ideologie o simboli messi là solo per carpire le nostre insoddisfazione e rabbia , in generale ci eviterebbe di cadere in errore . Urlare è segno di macanza di argomenti, di coscenza dei fatti , di mancanza di obiettività e, soprattutto, di rifiuto della Democrazia vera, non quella sbandierata dietro frasi demagogiche ma quelle che rispetta le altrui opinioni. Per la corruzione poi , stia certo che in ogni partito ci sono cadaveri privi di sepoltura . Detto questo spero di non essere stato offensivo e di non essere stato frainteso , sappia che mi batterei per le sue idee sino alla morte pur non essendo daccordo , ma senza offendere , dileggiare od opporre ai fatti posizioni ideologiche . Buona giornata a Lei ed a Tutti .

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube