Coronavirus, i benefici dell’eparina

13 Maggio 2020
Coronavirus, i benefici dell’eparina

È tra i farmaci più promettenti per il trattamento dei malati di Covid-19. Uno studio ne riepiloga le proprietà.

Un farmaco versatile, che può avere grande utilità nella cura di pazienti che hanno contratto l’infezione da Coronavirus. È il ritratto dell’eparina, anticoagulante che si sta sperimentando nel trattamento dei malati di Covid-19. Secondo i ricercatori Giuseppe Lisciani e Alberto Cutrufo, che in merito hanno scritto un articolo sulla rivista online Meridianoitalia.tv, sarebbero numerosi i benefici del suo utilizzo, come ci spiega una nota dell’agenzia di stampa Adnkronos.

“Gli effetti biologici dell’eparina nell’infezione da Covid-19 – scrivono – non sono limitati alla sola attività anticoagulante, ma hanno diverse implicazioni terapeutiche: l’effetto antinfiammatorio contribuisce ad abbassare i rischi di formazione di trombi a livello del micro circolo polmonare; l’inibizione del rilascio di citochine pro infiammatorie attenua gli effetti della tempesta citochinica e, quindi, previene lo sviluppo della sindrome tromboembolica e della trombosi vascolare disseminata; l’effetto anti-trombotico e l’inibizione della stasi circolatoria a livello polmonare, migliorano il quadro clinico della sepsi o infiammazione generalizzata”.

“L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) da tempo ha inserito l’eparina nell’elenco dei farmaci essenziali riconoscendole il merito di farmaco nell’attività anticoagulante. Somministrata precocemente previene la formazione dei trombi nei vasi sanguigni – concludono – Prevenendo così gli effetti negativi della congestione polmonare. Questa sua capacità è stata riconosciuta da oltre ottant’anni, rientrando a pieno titolo nella profilassi e terapia delle trombo embolie”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube