Cronaca | News

Coronavirus: le nuove regole per andare in palestra

15 Maggio 2020 | Autore:
Coronavirus: le nuove regole per andare in palestra

Si potrà riprendere gli allenamenti dal 25 maggio seguendo le linee guida del Ministero: distanza di 2 metri e accesso già vestiti per l’attività fisica.

Distanze minime, accesso contingentato a spogliatoi e docce, ingressi tracciati, possibilità di lezioni di gruppo. Sarà il nuovo modo di andare in palestra da lunedì 25 maggio, giorno in cui i centri per allenarsi riapriranno le porte dopo la chiusura per l’emergenza coronavirus. Occorrerà seguire le linee guida del ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, che ha spiegato quale deve essere il comportamento sia degli allenatori sia del pubblico in base alle indicazioni del Comitato tecnico-scientifico e degli organismi di rappresentanza sportiva.

Innanzitutto, gli accessi alla palestra. Il principio di base è quello di evitare che ci sia troppa gente. Il ministro suggerisce l’adozione di app per regolamentare gli ingressi grazie ad un sistema di prenotazione che consenta di evitare assembramenti all’interno del centro sportivo, soprattutto all’ingresso, nelle sale di attesa, ecc. L’obiettivo deve essere quello di contingentare un determinato numero di persone che potranno fare l’attività contemporaneamente nelle aree comuni, per ridurre al massimo il rischio di contagio nelle zone in cui l’impegno fisico e respiratorio è maggiore.

C’è, poi, il tema della distanza di sicurezza all’interno della palestra. Le regole impongono di tenersi ad almeno un metro gli uno dagli altri quando non si fa attività fisica e di rispettare i due metri di distanza mentre ci si allena. Durante l’esercizio fisico non ci sarà l’obbligo di indossare la mascherina, ma bisognerà tenerla sempre a portata di mano. Sarà vietato, si legge nelle linee guida del ministro, «lo scambio tra operatori sportivi e personale comunque presente nel sito sportivo di dispositivi (smartphone, tablet, ecc)». La distanza di due metri potrà permettere lo svolgimento di lezioni di gruppo, purché le persone vengano suddivise in gruppi che svolgono la stessa attività. Finito l’allenamento, i locali dovranno essere immediatamente sanificati e areati.

Particolare importanza rivestono le misure di igiene all’interno delle palestre.

In particolare, chi frequenta i centri sportivi dovrà:

  • disinfettare i suoi effetti personali e non condividerli con nessuno;
  • raggiungere la palestra già vestiti per l’attività sportiva o in modo da utilizzare gli spazi comuni per cambiarsi, portando con sé delle buste sigillanti per la raccolta dei rifiuti personali;
  • non toccare oggetti all’interno della palestra;
  • rispettare l’accesso contingentato che gli operatori dovranno disporre negli spogliatoi, nelle docce e nei servizi igienici;
  • evitare l’uso di oggetti comuni, come asciugacapelli.

Il personale della palestra dovrà indossare mascherina e guanti monouso e sanificare attrezzature, spogliatoi, docce e servizi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. SONO CERTA CHE SE TUTTI RIFLETTESSIMO SULLA “SEMPLICISSIMA LOGICA”,A TUTTI LA SALUTE SAREBBE “FLORIDA”.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube