Tech | News

Coronavirus: arriva l’app Easy Summer

15 Maggio 2020 | Autore:
Coronavirus: arriva l’app Easy Summer

Come andare al mare in sicurezza ai tempi del Covid-19.

Sta per essere lanciata sul mercato la nuova app Easy Summer (creata da Easy Click). Un’app che promette  a tutti gli utenti un’esperienza on the beach in completa sicurezza. Questa estate sarà un po’ anomala, a causa del Covid-19. La pandemia ha messo, e sta mettendo, a dura prova le nostre relazioni, la nostra quotidianità. Il Coronavirus ci ha portati a riorganizzare le nostre abitudini e la condivisione degli spazi comuni.

D’ora in poi, grazie a Easy Summer sarà possibile programmare e gestire l’ingresso in spiaggia per evitare ogni tipo di assembramento, scegliere lo stabilimento e prenotare il proprio ombrellone.

Grazie alla geolocalizzazione, sarà possibile:

  • raggiungere la propria postazione in spiaggia con facilità;
  • gestire ordinare e ricevere comodamente sul proprio lettino cibo, bevande e gelati;
  • prenotare il ritiro direttamente al banco in totale tranquillità.

Ogni ordine verrà evaso singolarmente, rispettando così le nuove direttive in merito alle distanze interpersonali di sicurezza.

Easy Summer è completamente personalizzabile. Sarà possibile aggiungere al pacchetto base uno o più servizi in funzione delle esigenze del gestore e al tipo di servizi presenti in loco, come:

  • baby sitting;
  • dog sitting;
  • accesso ad una vasta libreria/edicola online;
  • gestione dell’area giochi kids e adulti;
  • attrezzature acquatiche;
  • docce e spogliatoi.

Ma quando sarà possibile scaricare l’Easy Summer? L’app sarà disponibile per il download gratuito dal 1° giugno (in linea con la data di apertura prevista per gran parte delle spiagge) su App Store e Play Store e sarà fruibile su tutti i tipi di device.

Dalla Easy Click, Caterina Vidoli e Marino Giannetti spiegano che «A pochi giorni dal lancio, da Milano Marittima a Jesolo, dalla Versilia a Ostia, passando per la Calabria e le spiagge friulane, sono oltre duecento gli stabilimenti balneari che hanno scelto di proporre ai loro clienti questa innovativa app».

«Il nostro team di sviluppatori si è messo al lavoro nelle prime settimane dell’epidemia, intuendo sin da subito le potenzialità di un prodotto di questo tipo: la stagione balneare è ormai alle porte e dovrà affrontare nuove sfide, ma con Easy Summer sarà tutto più facile. I costi? Irrisori per i gestori degli stabilimenti balneari o addirittura inesistenti perché alcune grandi realtà commerciali si sono rese disponibili a rilasciare la app gratuitamente ai loro clienti, in cambio di pubblicità».


2 Commenti

  1. Il desiderio di andare al mare, fare una bella nuotata e stare sotto il sole a prendere la tintarella è forse ciò che mi manca di più… In genere, iniziavo a ritagliarmi un attimo per andare in spiaggia il 25 aprile o il 1° maggio. Siamo a fine maggio e ancora l’unico momento per stare a contatto con la natura è la mattina presto quando vado ad allenarmi all’aperto, quando non c’è nessuno in giro. Mi è capitato di incontrare stamattina per strada una coppia di anziani che passeggiava con le mascherine. Tenerissimi… E ovviamente ho cambiato lato della strada per evitare di incrociarci… Che brutta cosa. In un altro momento ci saremmo sorrisi e magari avremmo incrociato i nostri sguardi passeggiando sullo stesso lato della strada.

  2. Con tutta sincerità, io preferisco andare nelle spiagge libere. Questa app è un’ottima idea per gestire al meglio la clientela nei lidi, ma in ogni caso dovrò fornire i miei dati. E la privacy? Non ne sono molto sicuro. Tra tutte queste applicazioni ci terranno sotto controllo con la scusa della migliore gestione dei sistemi di balneazione… Meglio andare in qualche luogo sperduto e fare un bel bagno in tutta tranquillità

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube