Diritto e Fisco | Articoli

Reddito di cittadinanza: calcolo anni di residenza

23 Maggio 2020
Reddito di cittadinanza: calcolo anni di residenza

Scrivo per avere un’informazione sul reddito di cittadinanza. Volevo sapere se, per ottenere il beneficio, i 10 anni di residenza in Italia da parte di un cittadino straniero comunitario devono essere cumulativi o consecutivi.

La legge istitutiva del reddito di cittadinanza (Decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019, convertito con modificazioni dalla Legge n. 26 del 28 marzo 2019) prevede, all’art. 2, comma uno, che gli interessati possano accedervi se residenti in Italia per almeno dieci anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo.

Per la precisione, il summenzionato articolo così recita: «con riferimento ai requisiti di cittadinanza, residenza e soggiorno, il componente richiedente il beneficio deve essere cumulativamente […] residente in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due, considerati al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell’erogazione del beneficio, in modo continuativo».

Da tanto si evince che la consecutività riguarda solamente gli ultimi due anni di residenza, non anche i precedenti.

Peraltro, è appena il caso di ricordare che il requisito legato alla residenza decennale vale per tutti, anche per i cittadini italiani, a prescindere dunque dalla nazionalità.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avvocato Mariano Acquaviva


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube