Business | News

Coronavirus: come aumentare profitti e produttività in azienda

18 Maggio 2020 | Autore:
Coronavirus: come aumentare profitti e produttività in azienda

Il segreto del successo ai tempi del Covid-19.

Da oggi, numerose attività potranno rialzare le serrande e ripartire. Una ripartenza incerta in cui occorre gestire in maniera efficace i team di lavoro aziendali, in particolare in tutti quei casi in cui ci sono stati profondi cambiamenti nell’organizzazione dell’attività lavorativa come l’introduzione dello smart working.

Gli esperti di CWS Digital Solutions, azienda che fornisce soluzioni per l’evoluzione digitale delle imprese, guidata da Walter Passini, presidente e fondatore della società, e dal Ceo Luca Passini consigliano di puntare su una solida comunicazione interna “può essere la chiave per il successo, soprattutto se pensiamo ai tanti cambiamenti che stanno trasformando oggi il mondo del lavoro”.

L’emergenza sanitaria che ha colpito tutto il mondo nel corso di questi mesi ha accelerato introdotto alcune dinamiche già presenti nel mondo del lavoro come il telelavoro e lo smart working. Di fronte questa situazione, molte aziende si sono trovate impreparate, non solo dal punto di vista organizzativo, ma anche sul piano tecnologico.

Da Cws, come riporta una nota stampa dell’agenzia Adnkronos, gli esperti spiegano come questa situazione abbia messo in luce il ruolo primario della comunicazione interna, spesso sottovalutata. Se pensata e supportata da adeguate strategie e strumenti, oltre ad essere punto di riferimento ufficiale e univoco per le la validità delle informazioni di carattere operativo, la comunicazione interna può migliorare la collaborazione tra i team, la produttività e il clima all’interno dell’organizzazione.

Secondo le ricerche Gallup, le imprese che vantano i migliori tassi di employee engagement hanno una produttività e una profittabilità superiori alle altre, rispettivamente del 21% e del 22%.

La comunicazione interna

In un momento in cui possono venir meno certezze sia di carattere lavorativo che personale, la comunicazione di un’azienda verso i suoi collaboratori deve aprire un dialogo bi-direzionale usando strumenti flessibili e in real time, sviluppando strategie di employee engagement. Enza Reina, Head of Digital Communications di Cws Digital Solutions, sottolinea che “chi riveste la funzione della comunicazione interna, in questo periodo, ha un ruolo fondamentale che deve essere supportato attraverso strumenti adeguati, magari indipendenti dall’IT, per poter essere più rapido ed elastico e con i giusti budget per la valorizzazione di azioni, anche piccole, di engagement”.

Cws Digital Solutions ha, quindi, definito alcune linee guida di employee engagement a supporto ai responsabili della comunicazione interna in azienda, del marketing, delle risorse umane e della formazione. Ne parleremo qui di seguito.

La responsabilità del proprio ruolo civico

In questo momento è anche responsabilità dell’azienda semplificare la complessità degli avvisi, spesso discordanti e frammentati, a cui il dipendente è sottoposto anche al di fuori della propria vita lavorativa. Chiarire concetti, eliminare rumors, ridurre ansie e fare fact-checking sono attività ulteriori, rappresentative di un ruolo di carattere civico e sociale, che l’azienda si trova a rivestire in questo momento.

Divulgare nuovi metodi e pratiche

Il lavoro da remoto determina l’impossibilità di condividere la quotidianità del lavoro, di conseguenza possono venire meno una serie di dinamiche di apprendimento reciproco e di diffusione di comportamenti virtuosi che spesso si sviluppano per osservazione ed emulazione. Anche in questo caso la comunicazione interna, di concerto con altre funzioni aziendali come Hr o Formazione, è chiamata a diffondere auspicabilmente in modo efficace e capillare metodi, strumenti e supporti utili all’instaurarsi di nuove pratiche per valorizzare il raggiungimento degli obiettivi come modalità di misurazione del lavoro e non più dalla presenza in ufficio.

Motivazione dei dipendenti

L’azienda non dovrà comunicare solamente solidità e sicurezza, ma anche la motivazione necessaria per la forza lavoro con format di coinvolgimento che garantiscano la bi-direzionalità della comunicazione. Quindi non più strumenti asincroni e esclusivamente broadcast, ma prodotti user friendly affini alla vita dei dipendenti che nel loro privato sono abituati ad usare.

Garantire la presenza costante a fianco dei dipendenti

La comunicazione interna non può essere limitata da dinamiche ormai superate che si basavano su produzioni editoriali a scadenza fissa e povere di interazioni. La comunicazione deve essere tempestiva, frequente e flessibile, dotando le funzioni preposte di budget e autonomia rispetto alla dipendenza dell’It.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube