Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale: il testo

20 Maggio 2020
Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale: il testo

Firmato dal presidente Mattarella, ora entra immediatamente in vigore. Qui il testo scaricabile in pdf.

Il Decreto Rilancio varato dal Governo con le misure per il sostegno economico a lavoratori, famiglie e imprese, dopo aver ricevuto la bollinatura della Ragioneria Generale dello Stato è stato firmato ed emanato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e subito pubblicato nella Gazzetta Ufficiale [1].

Il provvedimento entra in vigore da oggi. Puoi leggere qui le principali agevolazioni contenute nel pacchetto di norme approvato e scaricare qui il testo ufficiale del Decreto Rilancio oppure consultarlo sulla Gazzetta Ufficiale.

Tra gli interventi più attesi, quello della Cassa integrazione per milioni di lavoratori che viene estesa e velocizzata. Tra le novità, invece, rispetto alla versione iniziale varata dal Consiglio dei ministri, si registrano:

Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, assicura che le risorse stanziate sono “immediatamente utilizzabili”. Quindi “ci sarà il pagamento diretto dei 600 euro a tutti i 4 milioni di lavoratori autonomi e collaboratori che li hanno già avuti e questo avverrà nell’arco di due-tre giorni al massimo”, ha spiegato. Tra le altre misure il ministro ha ricordato anche il bonus baby sitter o per i centri estivi per i bambini e a giugno i contributi a fondo perduto per le imprese.


note

[1] Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie generale, Supplemento ordinario n. 128 del 19 maggio 2020.

[2] Gli Enti di diritto privato di previdenza obbligatoria di cui ai decreti legislativi 30 giugno 1994, n.509 e 10 febbraio 1996, n. 103.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube