Cronaca | News

Coronavirus: novità sui prestiti garantiti al 100%

21 Maggio 2020 | Autore:
Coronavirus: novità sui prestiti garantiti al 100%

Sale il tetto del finanziamento e aumenta il tempo della restituzione. Lunedì, il decreto Liquidità in Aula alla Camera.

Aumenta da 25mila a 30mila euro la soglia dei prestiti garantiti al 100% dallo Stato alle imprese e viene prolungato il tempo per restituirli. Sono le principali novità del decreto Liquidità, approvate dalle commissioni Finanze e Attività produttive della Camera prima che, lunedì, il provvedimento venga esaminato dall’Aula di Montecitorio.

In pratica, i finanziamenti più piccoli potranno essere rimborsati non entro 6 anni, come pensato inizialmente per tutti, ma entro 10 anni. Per i prestiti fino a 800mila euro con garanzia di base all’80%, invece, si potrà arrivare fino a 30 anni.

Inoltre, il settore termale avrà la possibilità di cumulare la garanzia di questo Fondo con altre tipologie per finanziamenti destinati agli investimenti immobiliari con durata decennale e importi sopra i 500mila euro. Mentre le società pubbliche con meno di 500 dipendenti potranno accedere alle garanzie per finanziamenti fino a 5 milioni di euro.

Ritoccati anche i tassi di interesse: non si potrà superare la soglia del tasso di Rendistato con durata analoga al finanziamento maggiorato dello 0,2%.

Le commissioni hanno deciso di applicare queste novità e le altre che seguiranno prima che il decreto approdi in Aula anche ai prestiti erogati prima dell’entrata in vigore della legge di conversione. Oggi, si occuperanno delle regole sull’autocertificazione per avere i finanziamenti: le imprese, infatti, potranno autodichiarare i propri dati e quelli che riguardano le certificazioni antimafia, in modo da rendere l’iter più veloce.

Infine, si potrà richiedere, in alternativa al 25% del fatturato dell’anno precedente, il doppio della spesa salariale. La garanzia del Fondo per le piccole e medie imprese potrà essere cumulata con quelle di Confidi o degli altri soggetti fino a coprire il 100% del finanziamento.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube