Coronavirus e lavoratori con sintomi, tutte le regole

25 Maggio 2020
Coronavirus e lavoratori con sintomi, tutte le regole

Le indicazioni da seguire in un video dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (Inail).

Cosa deve fare il datore di lavoro se scopre che uno dei suoi dipendenti presenta sintomi di Coronavirus? E il dipendente potenzialmente malato? L’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (Inail) risponde oggi, con un video di un minuto e mezzo, a queste domande sulla sicurezza sanitaria nei luoghi di lavoro. Per garantirla, è necessaria la collaborazione di tutti: da chi si accorge di avere una tosse/febbre sospetta all’azienda per cui lavora.

Il primo a passo è in capo al lavoratore che presenti sintomi di Covid-19: nel caso in cui abbia febbre o tosse mentre si trova sul posto di lavoro, deve avvertire l’ufficio del personale. Il lavoratore sarà, quindi, temporaneamente isolato in un ambiente separato rispetto a quelli in cui si trovano i colleghi, per evitare potenziali occasioni di contagio. Intanto, l’azienda avvertirà le autorità sanitarie territoriali per capire meglio come muoversi e cosa fare in modo che il lavoratore possa essere sottoposto a tampone per avere una diagnosi certa.

In caso di positività, si tratterà, poi, di capire chi possano essere stati i contatti stretti del lavoratore anche all’interno dell’azienda, così da mettere in isolamento domiciliare (quarantena) le persone che siano entrate più spesso e in modo più ravvicinato, in contatto con il dipendente positivo al Coronavirus. L’azienda, quindi, potrà chiedere ai possibili contatti stretti di lasciare i luoghi di lavoro per precauzione, in base alle indicazioni dell’autorità sanitaria.

Il lavoratore che si appresta a trascorrere un periodo in isolamento, dopo diagnosi di positività al Covid, deve essere in possesso di mascherina. Se non ce l’ha, è il datore di lavoro che deve fornirgliela.

Il video dell’Inail è solo l’ultimo di una serie di contenuti multimediali approntati dall’Istituto per accompagnare in sicurezza, con una serie di consigli utili, la ripresa delle attività produttive. Fa parte di una serie di 14 brevi filmati che illustrano i contenuti del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro”, sottoscritto tra le parti sociali il 14 marzo e integrato il 24 aprile scorso. Il documento contiene previsioni di carattere generale dirette a tutelare la salute e sicurezza dei lavoratori nello svolgimento delle attività produttive.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube