Condominio: le mosse degli amministratori per l’assemblea

25 Maggio 2020
Condominio: le mosse degli amministratori per l’assemblea

Gli emendamenti al Dl Rilancio presentati dall’Organismo della categoria: proroga termini e mandato, possibilità di tenere le riunioni in cinema e teatri, detrazioni fiscali.

La Fase 2 dell’emergenza Coronavirus comporta notevoli difficoltà per il condominio, a partire dallo svolgimento dell’assemblea. Ora l’Organismo nazionale del condominio ha elaborato alcuni emendamenti al Decreto Rilancio in vista della sua conversione in legge

Verranno presentati alla commissione Bilancio del Senato e sono finalizzati – spiega l’Organismo in una nota, riportata dall’agenzia stampa Adnkronos – “a rendere più facili alcune attività del mondo condominiale nelle prossime fasi dell’emergenza generata dalla
pandemia”.

Ecco nel dettaglio i sette emendamenti elaborati dall’Organismo nazionale del condominio:

  • in deroga alle norme del Codice civile [1], prorogare a 12 mesi le assemblee di condominio per l’approvazione del rendiconto consuntivo 2019;
  • proroga del mandato dell’amministratore in scadenza fino a quando non verrà revocato dall’assemblea;
  • autorizzare l’amministratore ad emettere quote condominiali di pari importo dell’ultimo preventivo o consuntivo che risulta approvato dall’assemblea;
  • proroga di un anno delle scadenze di adeguamento antincendio;
  • autorizzare e regolamentare le modalità con le quali si possono tenere le assemblee straordinarie dal vivo;
  • prevedere la possibilità che si tengano in ampie sale come quelle di cinema o teatri, così da assicurare il mantenimento del distanziamento sociale;
  • nel caso si tratti di assemblee straordinarie utili per l’approvazione di lavori di ristrutturazioni che rientrano nei bonus fiscali, prevedere che il costo della sala si possa portare anch’esso in detrazione da parte dei condomini.

“In ogni caso – ha ricordato il presidente dell’Organismo, Franco Pagani – Confassociazioni aveva già scritto al ministro dello Sviluppo economico e al ministro della Giustizia per evidenziare la necessità che sia disciplinata la possibilità di tenere assemblee online onde evitare disomogeneità di comportamenti e possibili liti in un tessuto sociale così diffuso e, in un momento storico dove ogni possibilità di contenzioso deve essere disinnescata sul nascere, sia per facilitare la gestione futura di quanti possono avere difficoltà di spostamento“.

Leggi anche Coronavirus: le nuove regole per l’assemblea condominiale in cui sono illustrate le linee guida approvate da Confedilizia.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube