Bonus Befana: la calza resterà vuota

26 Maggio 2020 | Autore:
Bonus Befana: la calza resterà vuota

I soldi previsti come premio per l’utilizzo della moneta elettronica finiscono tra le risorse del decreto Rilancio.

Il decreto Rilancio si mangia il bonus Befana. Le risorse programmate per rimborsare o premiare l’uso della moneta elettronica finiscono nel calderone del provvedimento approvato per dare una mano a cittadini e imprese in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus. Sono quasi 3 miliardi di euro, previsti inizialmente per incentivare i pagamenti con carta di credito o Bancomat, che ora saranno destinati ad altro.

Si tratta del secondo stop alle misure approvate tempo fa per potenziare i pagamenti tracciabili. Anche la lotteria degli scontrini, infatti, è stata congelata con una norma che la rinvia da luglio di quest’anno al 2021. Solo che questa volta, non è stato chiarito se il volo della Befana è stato posticipato oppure annullato del tutto, cioè se si deve attendere il prossimo giro oppure se la calza resta vuota definitivamente.

Il bonus, così come previsto nella legge di Bilancio 2020, consisteva in un premio tra 200 e 500 euro destinato a chi avesse utilizzato, al posto dei contanti, la moneta elettronica o le app per effettuare i pagamenti. Una cifra che sarebbe lievitata se i pagamenti fossero avvenuti in determinati settori, come ristoranti o alberghi. Il tutto purché l’utilizzatore della carta di credito, del Bancomat o dell’app fosse maggiorenne e facesse il pagamento al di fuori dell’attività di impresa o dell’esercizio di professione. Si attendeva entro lo scorso mese di aprile l’approvazione di un decreto attuativo da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze con tutte le modalità per beneficiare del bonus ma, a questo punto – almeno per il momento – è saltato tutto.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube