Cronaca | News

Open Arms: Renzi evita il processo a Salvini

26 Maggio 2020 | Autore:
Open Arms: Renzi evita il processo a Salvini

Italia Viva non partecipa al voto: la Giunta vota no al processo con 13 voti contrari e 7 a favore.  Contro anche una senatrice M5S. Parola finale all’Aula.

Matteo salva Matteo. Renzi dà una mano a Salvini, il nemico di sempre, l’ex ministro dell’Interno che forse più volte e con maggiore insistenza si è rivolto al leader di Italia Viva con disprezzo dentro e fuori il Parlamento. Il partito dell’ex premier non ha partecipato al voto della Giunta del Senato per le immunità che doveva decidere se rinviare a processo il capo della Lega per la vicenda della nave Open Arms. Risultato: 13 no contro 7 sì. Salvini è salvo. Per ora. L’ultima parola all’Aula, entro fine giugno. Ma ormai sembra tutto deciso.

Non è, però, l’unico colpo di scena. La senatrice del Movimento 5 Stelle, Alessandra Riccardi, in dissenso con il suo gruppo politico, ha deciso di votare no al processo.

La Giunta si è espressa dopo che il Tribunale dei ministri di Palermo ha accusato il leader della Lega, allora ministro dell’Interno, di sequestro di persona e di rifiuto di atti di ufficio per la vicenda dei 150 migranti bloccati a largo per diversi giorni sulla nave della Ong spagnola, prima dello sbarco a Lampedusa, nell’agosto 2019.

Il partito di Matteo Renzi ha motivato così il suo gesto: «Italia Viva ha deciso di non partecipare al voto sulla vicenda Open Arms: ci rimettiamo dunque all’Aula. Non c’è stata a nostro parere un’istruttoria seria, così come avevamo richiesto sia in questo caso che nella precedente vicenda Gregoretti: era necessario ricevere indicazioni sui rischi reali di terrorismo e sullo stato di salute riguardo alle imbarcazioni bloccate in mare dall’ex ministro dell’Interno, che non sono arrivate. Dal complesso della documentazione prodotta, non sembrerebbe emergere l’esclusiva riferibilità all’ex ministro dell’Interno dei fatti contestati». In altre parole, la responsabilità non è stata solo di Salvini ma dell’intero Governo Conte.

Eppure, proprio nei giorni in cui i migranti erano costretti a rimanere sula nave, Renzi si era rivolto in prima persona a Salvini in questo modo: «Io rispetto la sua fede religiosa che condivido anche se con accenti diversi e allora legga il Vangelo, ovviamente secondo Matteo, quando dice ‘avevo freddo e mi avete accolto, avevo fame e mi avete dato da mangiare’. Se crede in quei valori faccia sbarcare quelle persone che sono ferme, ancora adesso, ostaggio di una politica vergognosa».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube