Tech | News

Ora in alberghi e B&B si entra senza chiavi

26 Maggio 2020
Ora in alberghi e B&B si entra senza chiavi

Una soluzione digitale per ingressi, reception e concierge tramite app su smartphone o digitando un tastierino, evitando le attese al check-in.  

Addio alla consegna fisica delle chiavi per entrare nella camera d’albergo o nella stanza del Bed and Breakfast: ora il check-in ed il check-out diventano fai da te, senza bisogno di reception e di dover attendere il portiere o il proprietario.

È la soluzione digitale di Ok Home, una web app “tutta italiana” che è stata studiata per i proprietari ed i clienti di hotel, B&B ed anche di appartamenti offerti in locazioni brevi durante la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus, con le necessità di distanziamento sociale.

Così l’accesso può avvenire senza scambio di chiavi e tra le altre utility fornite dall’app c’è anche l’informazione agli ospiti sulla struttura in cui soggiornano e sulle opportunità offerte dal territorio, dai mezzi pubblici ai luoghi da visitare.

Come spiega una nota dell’Adnkronos che riporta la notizia, “Ok Home va incontro anche alle nuove esigenze dei turisti: se le ultime disposizioni di legge raccomandano infatti alle strutture ricettive di privilegiare sistemi automatizzati per le operazioni di check-in, sono gli stessi visitatori a preferire le strutture in grado di offrire questa opportunità”.

Il sistema dialoga con tutti i principali portali di prenotazione online e funziona così: una volta selezionata la data dell’arrivo, l’ospite riceverà una mail con il link alla web app e un codice di accesso, che sarà valido esclusivamente nei giorni del soggiorno. In questo modo le chiavi vengono del tutto eliminate: l’ingresso avviene tramite la app o digitando un codice su un apposito tastierino, in modo da rendere l’accesso possibile anche in assenza di wifi o nel caso in cui l’ospite abbia il telefono scarico o non disponibile.

Gli sviluppatori garantiscono che “la app non ha restrizioni di sistemi operativi o modelli di smartphone” e sottolineano che Ok Home “è in grado di gestire in automatico il check-in e tutte le operazioni burocratiche annesse, dall’acquisizione dei documenti di identità e invio automatico alla Questura al riconoscimento degli ospiti, fino al calcolo e alla riscossione della tassa di soggiorno“.

Inoltre – prosegue la nota stampa – “è  l’unico a fornire ai guest un vero e proprio concierge online, disponibile h24: l’host può infatti sfruttare la piattaforma per inserire numeri di emergenza, informazioni utili (come la mappa dell’appartamento, il funzionamento della macchina per il caffè e della lavatrice, come aprire il divano letto), ma anche consigli utili. Ad esempio, una lista dei migliori ristoranti da provare nei dintorni, con rispettive foto e recensioni, le attrazioni da non farsi scappare o le esperienze da provare durante la permanenza”.

Il sistema è in grado di gestire fino a 99 stanze, perciò è adatto per i Bed and Breakfast e gli appartamenti ma anche per le strutture alberghiere, che potranno “customizzare la reception virtuale alle esigenze specifiche di ogni struttura”, assicura Giovanni Beretta Anguissola, ceo di Ok Home. Il sistema offre anche funzionalità di controllo da remoto dei consumi degli impianti, consentendo di limitare le spese in base all’effettiva presenza dell’ospite.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube