Bellanova: immigrati al lavoro dal 2 giugno

27 Maggio 2020
Bellanova: immigrati al lavoro dal 2 giugno

La regolarizzazione opera dal momento di presentazione della domanda, che consente l’ottenimento del permesso di soggiorno temporaneo.

I braccianti agricoli immigrati che si trovano in Italia e vengono regolarizzati attraverso le norme previste dal Decreto Legge Rilancio potranno lavorare legalmente già a partire dal 2 giugno. Lo ha affermato oggi la ministra delle Politiche agricole, Teresa Bellanova, durante un’audizione alla Camera presso il Comitato parlamentare di controllo sull’attuazione dell’accordo di Schengen.

«Settembre non esiste, i cittadini che avranno il permesso di soggiorno temporaneo potranno lavorare in agricoltura sin dal 2 giugno», ha detto la ministra, durante il suo intervento riportato dall’agenzia stampa Adnkronos, rispondendo a una domanda che ipotizzava l’operatività dei braccianti regolarizzati non prima di settembre.

«Il decreto prevede la presentazione della domanda dal 1° giugno e nel momento in cui il cittadino dà la disponibilità ad essere iscritto nella lista dei disoccupati riceve un permesso temporaneo e quindi dal giorno dopo può essere occupato in agricoltura in modo legale», ha spiegato Bellanova.

Per conoscere le modalità della sanatoria per i lavoratori stranieri impiegati in agricoltura, leggi anche regolarizzazione migranti, al via le domande.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube