Cronaca | News

Lombardia: sulla riapertura, Fontana passa il cerino a Conte

29 Maggio 2020 | Autore:
Lombardia: sulla riapertura, Fontana passa il cerino a Conte

Il governatore: la regione è pronta, mi aspetto che Palazzo Chigi lo confermi. Domani il provvedimento del Governo sugli spostamenti dal 3 giugno.

Parcheggiate (ma non archiviate) le polemiche sui dati relativi all’andamento del coronavirus in Lombardia, Attilio Fontana si mette al riparo da ulteriori critiche e mette nelle mani della Presidenza del Consiglio la responsabilità di riaprire o di lasciare chiusi i confini della sua regione il 3 giugno: «Sono molto confidente sul provvedimento che verrà emanato dal Governo – ha detto Fontana su Facebook – e convinto che dal 3 i lombardi saranno liberi di circolare in tutta Italia».

L’ottimismo è dettato proprio dai numeri: «Abbiamo esaminato i dati relativi alla Regione Lombardia che abbiamo inviato all’Istituto superiore di Sanità», commenta in un video sul social. «Abbiamo potuto evidenziare come gli stessi siano tutti estremamente positivi e soprattutto tutti in miglioramento rispetto alle precedenti settimane. La situazione sta migliorando».

Fontana, dunque, si attende che domani «con il provvedimento che stabilirà la riapertura delle singole regioni e la possibilità di circolazione, la Lombardia rientrerà sicuramente nelle regioni che avranno libertà di movimento». Come a dire: se questa libertà verrà negata, non prendetevela con me ma con Giuseppe Conte.

Secondo i numeri resi noti ieri da Palazzo Lombardia, le vittime nelle 24 ore precedenti sono state 20, per un totale dall’inizio dell’emergenza di 15.974, mentre i nuovi casi positivi sono stati 382, il che porta il totale a 88.183. Quasi 23mila le persone attualmente positive, mentre aumenta il numero dei guariti di oltre 1.400 unità.

A dirsi pronta alla riapertura anche l’Emilia Romagna. Il governatore, Stefano Bonaccini, si augura «che si possa ripartire tutte le Regioni insieme e che tutte le persone possano circolare liberamente nel Paese. Vorrebbe dire – commenta Bonaccini – che i dati sono confortanti e la curva del contagio sta scendendo. E mi piacerebbe – conclude – che si evitasse il dibattito di accuse e controaccuse tra regioni su quello che succederà, lo si deciderà di concerto con il Governo».



1 Commento

  1. Fontana non ha passato alcun cerino, essendo la competenza in capo al Governo in base alla dichiarazione, approvata dallo stesso Governo, dello Stato di Emergenza del 31 gennaio 2020. Del resto il Ministro Boccia ha richiamato la Regione Sardegna a quanto contenuto in materia dalla Costituzione…

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube