Diritto e Fisco | Articoli

Legittimo usare la corsia d’emergenza in autostrada per fare la pipì?

28 Ottobre 2013


Legittimo usare la corsia d’emergenza in autostrada per fare la pipì?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 28 Ottobre 2013



Nel concetto di malessere fisico, che legittima la sosta sulla corsia di emergenza, va inteso anche quello di carattere transitorio e fisiologico; è legittimo pertanto fare i bisogni in un luogo pubblico come una strada o un’autostrada.

“Quando scappa, scappa”: e questo vale a tutte le età. Liberare i bisogni fisiologici in una pubblica strada sarà anche imbarazzante e certamente poco “consono”, ma a volte è l’unica soluzione per trovare sollievo. E sebbene fare la pipì in un luogo pubblico sia considerato dalla legge (e dalla giurisprudenza) un reato (leggi l’articolo: “Urinare sul muro di un palazzo è reato?”), quando ciò avviene per soddisfare un impellente bisogno fisiologico e con l’accortezza di appartarsi, non vi è alcuna punizione.

Il problema può sorgere quando “scappa” in mezzo a un’autostrada.

Se è vero, infatti, che ci sono, ad intermittenza regolare, le stazioni di servizio (che consentono, se il bisogno non viene sottovalutato, di fermarsi per tempo), è anche vero che, a volte, l’urgenza è repentina e imprevedibile.

In quei casi, “trattenerla” a lungo nella vescica può provocare alterazione dei riflessi e disattenzione alla guida: si tratta di una constatazione di ordine pratico la cui verifica non richiede impegnative perizie mediche.

Allora, la corsia d’emergenza può sembrare la soluzione più immediata e facile da raggiungere.

Nello stesso tempo – ed è questo il problema – il codice della strada vieta agli automobilisti di fermarsi nelle corsie d’emergenze se non per un malessere fisico di uno qualsiasi degli occupanti il veicolo (leggi l’articolo “Quando è lecito utilizzare le corsie d’emergenza”).

A questo punto, per stabilire se tale condotta sia lecita o meno, non c’è che da unire i puntini di tutte le premesse appena fatte. A pensarci è stata la Cassazione con una sentenza di qualche anno fa [1].

Secondo la Suprema Corte, quando il bisogno fisiologico è “imprevedibile”, tanto più se si è in presenza di un soggetto adulto, lo stop nella corsia di emergenza può essere giustificato.

Infatti, il bisogno fisiologico – sottolinea la Corte –  può essere considerato anche un “malessere fisico” tale da giustificare la sosta sulla corsia laterale. Il termine “malessere” non può ricomprendere solo le classiche infermità fisiche o intellettive, ma va inteso in senso più ampio, includendovi anche le necessità fisiche transitorie che non consentono di proseguire la guida con il dovuto livello di attenzione. E ciò vale – sente il dovere di precisare la Corte –anche se il bisogno non dipende da malfunzionamento organico.

note

[1] Cass. sent. n. 7679/2010.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. Secondo me nulla di male se per fare la pipi ci si accosta su una piazzola. Una volta mi è capitato di fermarmi per altri motivi e sentivo il caratteristico odore. Significa che diverse persone dovevano fare pipi e si erano fermate proprio su quella piazzola.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI