Diritto e Fisco | Articoli

Legittimo usare la corsia d’emergenza in autostrada per fare la pipì?

28 Ottobre 2013
Legittimo usare la corsia d’emergenza in autostrada per fare la pipì?

Nel concetto di malessere fisico, che legittima la sosta sulla corsia di emergenza, va inteso anche quello di carattere transitorio e fisiologico; è legittimo pertanto fare i bisogni in un luogo pubblico come una strada o un’autostrada.

“Quando scappa, scappa”: e questo vale a tutte le età. Liberare i bisogni fisiologici in una pubblica strada sarà anche imbarazzante e certamente poco “consono”, ma a volte è l’unica soluzione per trovare sollievo. E sebbene fare la pipì in un luogo pubblico sia considerato dalla legge (e dalla giurisprudenza) un reato (leggi l’articolo: “Urinare sul muro di un palazzo è reato?”), quando ciò avviene per soddisfare un impellente bisogno fisiologico e con l’accortezza di appartarsi, non vi è alcuna punizione.

Il problema può sorgere quando “scappa” in mezzo a un’autostrada.

Se è vero, infatti, che ci sono, ad intermittenza regolare, le stazioni di servizio (che consentono, se il bisogno non viene sottovalutato, di fermarsi per tempo), è anche vero che, a volte, l’urgenza è repentina e imprevedibile.

In quei casi, “trattenerla” a lungo nella vescica può provocare alterazione dei riflessi e disattenzione alla guida: si tratta di una constatazione di ordine pratico la cui verifica non richiede impegnative perizie mediche.

Allora, la corsia d’emergenza può sembrare la soluzione più immediata e facile da raggiungere.

Nello stesso tempo – ed è questo il problema – il codice della strada vieta agli automobilisti di fermarsi nelle corsie d’emergenze se non per un malessere fisico di uno qualsiasi degli occupanti il veicolo (leggi l’articolo “Quando è lecito utilizzare le corsie d’emergenza”).

A questo punto, per stabilire se tale condotta sia lecita o meno, non c’è che da unire i puntini di tutte le premesse appena fatte. A pensarci è stata la Cassazione con una sentenza di qualche anno fa [1].

Secondo la Suprema Corte, quando il bisogno fisiologico è “imprevedibile”, tanto più se si è in presenza di un soggetto adulto, lo stop nella corsia di emergenza può essere giustificato.

Infatti, il bisogno fisiologico – sottolinea la Corte –  può essere considerato anche un “malessere fisico” tale da giustificare la sosta sulla corsia laterale. Il termine “malessere” non può ricomprendere solo le classiche infermità fisiche o intellettive, ma va inteso in senso più ampio, includendovi anche le necessità fisiche transitorie che non consentono di proseguire la guida con il dovuto livello di attenzione. E ciò vale – sente il dovere di precisare la Corte –anche se il bisogno non dipende da malfunzionamento organico.


note

[1] Cass. sent. n. 7679/2010.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Secondo me nulla di male se per fare la pipi ci si accosta su una piazzola. Una volta mi è capitato di fermarmi per altri motivi e sentivo il caratteristico odore. Significa che diverse persone dovevano fare pipi e si erano fermate proprio su quella piazzola.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube