Moduli | Articoli

Modulo richiesta eredi su rapporti postali intestati al defunto

24 Agosto 2020 | Autore:
Modulo richiesta eredi su rapporti postali intestati al defunto

Gli eredi possono ottenere copia della documentazione postale del defunto attraverso la presentazione di un’apposita istanza: ecco come fare.

Quando muore una persona agli eredi spetta curare gli adempimenti e le formalità successivi al decesso, come ad esempio presentare la domanda di successione all’Agenzia delle Entrate, quella per la pensione di reversibilità, disdire le utenze telefoniche, del gas o della luce intestate al defunto, chiedere la liquidazione di un’eventuale polizza vita dallo stesso stipulata.

Inoltre, al fine di ricostruire l’asse ereditario così da tutelare i propri diritti successori, gli eredi possono chiedere alla posta presso la quale il defunto intratteneva rapporti, informazioni sulla consistenza del suo patrimonio attraverso la presentazione di un’apposita istanza (ad esempio per verificare se ci sono stati dei prelievi non autorizzati dal conto corrente del defunto o delle donazioni a terzi che hanno ridotto le quote loro spettanti per legge).

Per la redazione della relativa domanda possono utilizzare il modulo richiesta eredi su rapporti postali intestati al defunto che si trova di seguito allegato. Devono solo compilarlo secondo le proprie esigenze ed inviarlo a mezzo raccomandata a/r all’indirizzo della sede amministrativa della posta di cui il defunto era cliente oppure inoltrarlo via pec.

La documentazione postale del defunto può essere chiesta dagli eredi?

Di norma, solo l’intestatario di un conto corrente postale ha diritto ad ottenere copia degli estratti conto così come solo l’intestatario di altri tipi di rapporti (vedi, ad esempio, di un libretto di risparmio o di un deposito titoli), può ottenere la copia della documentazione inerente ai relativi contratti. Altresì, solo il titolare di un conto corrente postale può delegare una o più persone ad effettuare operazioni sul proprio conto corrente.

Tuttavia, quando muore il titolare del rapporto postale, la legge [1] equipara gli eredi al cliente, riconoscendo loro un uguale diritto di accesso alla documentazione. Parimenti l’art. 9, 3° comma, del Codice sulla Privacy [2] riconosce a chi ha un interesse proprio o agisce a tutela dell’interessato o per ragioni familiari meritevoli di protezione, quindi, anche agli eredi, il diritto di accesso ai dati personali riferiti a persone decedute.

Pertanto, gli eredi possono richiedere informazioni su ogni contratto sottoscritto dal defunto con la posta, anche quelli di cui non hanno conoscenza e quelli che si sono già estinti.

Qual è il termine per ottenere la documentazione postale del defunto

Gli eredi hanno diritto ad ottenere, a proprie spese, la documentazione inerente alle singole operazioni postali poste in essere dal defunto negli ultimi 10 anni, entro un congruo termine e comunque non oltre 90 giorni dalla richiesta.

Da ciò consegue che la posta non è tenuta a fornire informazioni circa i rapporti cessati prima degli ultimi 10 anni né in relazione alle movimentazioni del conto anche se ancora aperto, antecedenti a tale data.

Quale documentazione postale può essere richiesta dagli eredi?

Gli eredi possono richiedere la documentazione inerente alla movimentazione di tutti i rapporti intrattenuti dal defunto con la posta come ad esempio:

  • estratto conto deposito titoli;
  • moduli di richiesta di prelievo sul libretto di risparmio postale;
  • moduli di richiesta rimborso di un vaglia postale;
  • vendita/acquisto strumenti finanziari;
  • bonifici;
  • bollettino postale.

Il servizio ricerche patrimoniali, altresì, consente agli eredi di venire a conoscenza se il defunto è stato titolare di rapporti presenti presso Banco/Posta che possono essere oggetto di successione.

Cosa succede se la posta rifiuta/consegna in ritardo la documentazione

Se la posta rifiuta o consegna in ritardo la documentazione, cioè oltre il termine dei 90 giorni, gli eredi possono agire a tutela dei propri diritti e chiedere il risarcimento del danno, che va naturalmente provato.

Come va richiesta la documentazione postale del defunto

Gli eredi possono richiedere la documentazione postale del defunto compilando il modulo che si trova in calce al presente articolo. All’istanza devono allegare il certificato di morte oltre a una copia dei propri documenti di identità e di quello del defunto.

La richiesta va, quindi, inviata alla posta presso la quale il defunto intratteneva rapporti con una delle modalità già sopra specificate.

Quanto costa il rilascio della documentazione postale del defunto

Per il rilascio della documentazione postale del defunto gli eredi sono tenuti a pagare un contributo spese che non può comunque eccedere i costi effettivamente sostenuti e documentabili per la riproduzione della documentazione (stampa, fotocopie, spedizione, ecc.). Peraltro, il rilascio non può comportare un onere eccessivo per i richiedenti.

Ad esempio, per la richiesta copia dell’estratto conto deposito titoli, titoli emessi/pagati e disposizioni di movimentazione rapporti la commissione applicata per ciascuna copia di titolo/documentazione/modulo è pari a 10 euro per fotocopia.

La copia estratto conto con data di inizio antecedente ad aprile 2014 è di 15 euro mentre per la copia della documentazione come quella relativa ad assegni tratti su un conto estinto o su moduli di versamento, è di 10 euro.


MODULO RICHIESTA EREDI SU RAPPORTI POSTALI INTESTATI AL DEFUNTO

Spett.le Posta _______

Indirizzo: via/piazza_______, n.___

Città_____(prov.__)

Raccomandata A/R/ invio a mezzo pec

OGGETTO: richiesta di documentazione ex art. 119 D.Lgs. n. 285/1993 e art. 7 e art. 9, 3° comma, D.Lgs. n. 196/2003.

I/le sottoscritto/a ________ nato/a a ____, il _____residente a ___ in via___, (codice fiscale_________),coniuge/figlio/a_________ (indicare il grado di parentela con il defunto) del sig./sig.ra ___________(indicare il nome del defunto), nato/a a il_____ (codice fiscale_____), in qualità di erede per successione___________(nell’istanza va indicato se la successione è legittima, cioè avvenuta per legge oppure se è testamentaria ovvero avvenuta per testamento)

CHIEDE

di voler fornire copia dei seguenti documenti ad esempio:

  • estratto conto relativo al c/c n. ________ dal_____ al______ (il periodo deve essere limitato agli ultimi 10 anni antecedenti la morte del dante causa);
  • dettaglio operazione/i del ____(data), dell’importo di euro_____ c/c n._______;
  • conto deposito titoli n. ______ collegato al c/c n. ____(indicare gli estremi dei titoli altrimenti utilizzare la formula più generica “conto deposito titoli”);
  • copia libretto di risparmio n.________( indicare gli estremi del libretto di risparmio o utilizzare formula più generica “libretti di risparmio”);
  • copia di ogni altra posizione contrattuale -anche estinta- facente capo -anche in contestazione – al signor/alla signora (nome defunto/a).

Ai documenti sopra indicati vanno allegate anche le relative condizioni generali di contratto e/o le condizioni economiche applicate.

La documentazione dovrà pervenire nel più breve tempo possibile e comunque entro e non oltre i 90 giorni dal ricevimento della presente richiesta.

In caso di mancata o di tardiva evasione della presente istanza, il sottoscritto/la sottoscritta si riserva di procedere nelle sedi opportune.

In attesa di sollecito riscontro, porgo distinti saluti.

Luogo e data

Firma del richiedente

Si allegano i seguenti documenti:

  • copia documento di identità (carta di identità, passaporto, ecc.) del sig./sig.ra ___________ (cognome nome erede) n. _______(numero), rilasciato da___(indicare l’Autorità che ha rilasciato il documento di identità), il______;
  • copia documento di identità (carta di identità, passaporto, ecc.) del sig./sig.ra ___________ (cognome nome erede) n. _______(numero), rilasciato da___(indicare l’Autorità che ha rilasciato il documento di identità), il______;
  • certificato di morte del sig./sig.ra________(nome e cognome del defunto).

note

[1] Art. 119 co. 4 TUB.

[2] D. Lgs. n. 196 del 30.06.2003.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube