Cronaca | News

Uccisione Floyd: ecco il messaggio di Obama

4 Giugno 2020 | Autore:
Uccisione Floyd: ecco il messaggio di Obama

L’ex presidente americano interviene difendendo la protesta ma condannando la violenza: «Stavolta l’America deve cambiare davvero».

Sgrana gli occhi guardando ciò che sta succedendo nel Paese di cui, per otto anni, è stato presidente. Barack Obama giura di non avere mai visto una crisi sociale del genere negli Stati Uniti. Ma spinge affinché «serva a risvegliare tutta la nazione».

Il primo – e finora unico – afroamericano ad essere stato a capo della Casa Bianca, è intervenuto per la prima volta nel bel mezzo del clima di protesta che si è scatenato dopo l’uccisione di George Floyd per mano di un poliziotto, ora accusato di omicidio volontario. Obama ha scelto la cautela, ma anche la determinazione: «Tutti insieme – ha detto la scorsa notte dalla sua casa di Washington – dobbiamo lottare per garantire che avremo un presidente, un Congresso, un Dipartimento di Giustizia, una magistratura federale che riconoscono il ruolo distruttivo del razzismo nella nostra società, e vogliano agire per cambiarlo».

Il premio Nobel per la Pace 2009 difende i manifestanti, pur senza istigare alla violenza: «Ricordiamoci che questa nazione fu fondata dalle proteste, da quella che chiamammo Rivoluzione americana. Ogni progresso della nostra storia, ogni rafforzamento delle libertà, ogni espressione dei nostri ideali più profondi sono stati conquistato attraverso sforzi che hanno disturbato lo status quo. Dobbiamo essere grati a quelli che sono là fuori in modo pacifico e disciplinato, perché vogliono fare la differenza».

Quindi, un messaggio in vista delle prossime presidenziali: «Dobbiamo far sì che l’America stavolta cambi davvero. Voi giovani, abbiate il coraggio di essere scomodi per tutti noi. Impegnatevi, partecipate, andate a votare per costringere l’intera società a voltare pagina».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube