Superbonus 110%: importanti novità in arrivo

5 Giugno 2020 | Autore:
Superbonus 110%: importanti novità in arrivo

Un emendamento voluto da tutta la maggioranza alla Camera allargherebbe la durata dell’agevolazione e la platea dei beneficiari.

Sarà uno dei provvedimenti «stella» del decreto Rilancio che, in queste ore, sta subendo un forte restyling alla commissione Bilancio della Camera, dove sono stati presentati oltre 10mila emendamenti per modificare il testo originale approvato dal Governo. Anche il superbonus del 110% per gli interventi edilizi mirati al miglioramento energetico degli edifici sta per essere cambiato e, se i correttivi proposti dalla maggioranza avranno il via dal Parlamento (cosa abbastanza probabile, visto che c’è un’intesa pressoché totale), ci saranno importanti novità.

La più importante, l’ampliamento dell’agevolazione in termini di durata e di beneficiari. L’idea è quella di prolungare il superbonus oltre il 31 dicembre 2021 e di renderlo effettivo per tutto il 2022. Inoltre, potranno accedere Enti non commerciali, Terzo settore, enti religiosi civilmente riconosciuti, strutture turistiche come alberghi e residence e loro pertinenze nell’esercizio di attività d’impresa, nonché associazioni e società sportive dilettantistiche. Diminuiranno i vincoli per gli interventi su edifici tutelati dai beni culturali e lo sconto del 110% si applicherà anche alle seconde case, ma solo per due unità per ogni contribuente, e con l’esclusione delle case di lusso (quelle, cioè, di categoria catastale A/1, A/8 e A/9). Per le delibere dei lavori, infine, si ammettono le assemblee condominiali online.

Più in salita, invece, altre modifiche al decreto Rilancio, come quella che interessa gli incentivi destinati al settore auto. Pd, Iv e Leu premono sull’acceleratore per allargare la rottamazione anche al parco macchine con motori tradizionali Euro 6. I tre partiti vorrebbero un bonus complessivo di 4.000 euro basato su un contributo statale di 2mila euro per il 2020 e 1.500 euro nel 2021 per chi acquista un nuovo veicolo Euro 6 con qualsiasi tipo di alimentazione e ne rottama uno immatricolato da almeno 10 anni, altrimenti l’incentivo si dimezzerebbe. All’agevolazione si dovrebbe obbligatoriamente affiancare quest’anno un analogo sconto del concessionario che nel 2021 raddoppierebbe rispetto al contributo statale. Il Movimento 5 Stelle, però, vuole escludere dalle agevolazioni i veicoli alimentati con carburanti fossili e propone di premiare ulteriormente i mezzi più ecologici.

Sugli altri fronti, si valuta l’inclusione dei professionisti nel fondo perduto e si punta a rafforzare il bonus mobilità, oltre che a estendere la durata della Cassa integrazione.



5 Commenti

    1. TI suggeriamo la lettura dei seguenti articoli:
      -Superbonus 110% o bonus ristrutturazioni: quando spettano? La differenza, a seconda dei lavori, tra le detrazioni da usufruire: dal miglioramento energetico alla tinteggiatura della facciata https://www.laleggepertutti.it/404374_superbonus-110-o-bonus-ristrutturazioni-quando-spettano
      -Superbonus 110%: la guida completa per fare i lavori gratis Tutto quello che si sa sulla maxi-detrazione prevista dal decreto Rilancio, in attesa dei chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate https://www.laleggepertutti.it/403207_superbonus-110-la-guida-completa-per-fare-i-lavori-gratis

  1. Ma chi possiede un edificio ad uso commerciale potrà utilizzare il super bonus per la sua ristrutturazione?

    1. Ma l’ammontare delle spese per fare i lavori gratis, dipendono dall’Irpef che il proprietario dell’immobile versa allo stato in 5 anni?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube