Coronavirus fase 3: mascherine d’estate all’aperto, si o no?

6 Giugno 2020
Coronavirus fase 3: mascherine d’estate all’aperto, si o no?

Virologi a confronto: c’è chi le ritiene inutili e chi le reputa necessarie nonostante il fastidio del caldo. Per tutti rimane fondamentale il distanziamento.

In vista della Fase 3 iniziano le discussioni tra gli esperti sulla necessità di indossare le mascherine all’aperto durante la stagione estiva. Ci sono opinioni diverse sul punto: per il virologo Clementi sono inutili e fastidiose, mentre il suo collega Pregliasco concorda sul fastidio che provocano, ma le ritiene ancora necessarie.

«La mascherina è utile e importante e deve essere mantenuta in ambienti chiusi e condivisi con altre persone, ma vista la situazione attuale in Italia, con l’evidente riduzione della carica virale nei soggetti infettati dal coronavirus Sars-Cov-2 in questo momento, e vista soprattutto la stagionalità, quindi il caldo e il maggiore irraggiamento Uv, all’esterno questa misura risulta non utile e fastidiosa», dice all’Adnkronos Salute Massimo Clementi, ordinario di Microbiologia e Virologia all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano .

L’esperto però puntualizza che «questo non è un invito a non rispettare le norme di distanziamento, ma una riflessione sull’opportunità di prendere in considerazione l’idea di rivedere e orientare in questo senso le regole sulle mascherine. E credo che alcune regioni stiano già seguendo questa linea, ci sta pensando credo qualche regione del Sud a contagi zero».

Alle persone si può dire – conclude Clementi – «di comportarsi in un certo modo all’aperto, di mantenere la distanza e altre precauzioni, ma pian piano, via via che questa epidemia si spegne nel nostro Paese, penso che si debba in qualche modo ritornare un po’ alla normalità dove possibile. Occorre cercare di normare in maniera affidabile questioni come l’uso delle mascherine in estate, all’aperto e con le attuali condizioni epidemiche, tenendo conto di come stanno andando le cose».

Di parere parzialmente diverso dal collega è il virologo dell’Università di Milano Fabrizio Pregliasco: «Con il caldo le mascherine rischiano di essere dimenticate. Ma se anche l’Oms ieri ha sottolineato che da sole non bastano, il consiglio è quello di incoraggiare a indossarle sui trasporti pubblici, nei negozi o in altri ambienti confinati o affollati. Le mascherine con il caldo diventano fastidiose, è vero. Ma in questo momento sono un modo per ridurre il rischio di trasmissione», dice all’Adnkronos Salute.

Dunque anche con gli ultimi dati incoraggianti sull’andamento dei contagi «la mascherina ha un’azione utile» perché – spiega Pregliasco – «dobbiamo considerarci tutti potenziali positivi e sapere che, indossandola, possiamo proteggere gli altri e contrastare la diffusione di questo virus. La battaglia è ancora in corso», conclude.

Sul fronte della politica, invece, oggi prende la parola il governatore del Veneto, Luca Zaia, intervenuto alla conferenza stampa della Protezione civile: per Zaia «Il distanziamento sociale, l’igienizzazione delle mani e l’uso delle mascherine ci accompagneranno ancora per dei mesi»; ma poi precisa: «La mascherina rimarrà obbligatoria nei locali al chiuso. All’aperto solo nei luoghi in cui ci siano assembramenti».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube