Diritto e Fisco | Articoli

Chi è il proprietario della canna fumaria in condominio?

13 Giugno 2020
Chi è il proprietario della canna fumaria in condominio?

Ho acquistato un appartamento dal condomino X che anni prima aveva acquistato dal condominio la centrale termica collegata alla canna fumaria che serviva tutti gli appartamenti. Oggi, chi è il proprietario della canna fumaria?

L’articolo 1117 del Codice civile, per quello che riguarda specificamente il suo quesito, stabilisce che sono di proprietà condominiale, se non risulta diversamente dal titolo:

  • tutte le parti dell’edificio necessarie all’uso comune
  • e tutte le opere, installazioni e manufatti di qualunque genere destinati all’uso comune.

Anche la canna fumaria rientra tra i manufatti che, considerata la sua evidente destinazione all’uso comune, appartiene in proprietà comune a tutti i condomini a meno che non risulti diversamente dal titolo (cioè dagli atti di acquisto relativi alle proprietà esclusive dei condomini o dal regolamento condominiale): in questo senso, si è pronunciata la Corte di Cassazione con sentenza n. 1.719 del 1995.

Alla luce di questa premessa, occorre innanzitutto dire che nel suo caso specifico la canna fumaria risulta essere, almeno in passato, un manufatto evidentemente destinato all’uso comune e quindi, salvo prova contraria, originariamente sicuramente di proprietà condominiale.

A seguito, poi, dell’acquisto della centrale termica da parte del condomino X se nel contratto di compravendita con cui il condomino X ha acquistato detta centrale termica risultava espressamente inclusa anche la canna fumaria, allora è possibile affermare che il condomino X ha acquistato la proprietà esclusiva anche della canna fumaria oltre che della centrale termica, altrimenti, se nell’atto di acquisto della centrale termica non era espressamente inclusa la canna fumaria, essa è rimasta di proprietà condominiale e tale è ancora oggi.

Infine, se il condomino X risulta (dall’atto di acquisto della centrale termica) avere acquistato anche la canna fumaria, solo se essa risulta espressamente indicata nell’atto di vendita con cui il condomino x ha venduto a lei il proprio appartamento, allora lei può essere considerato proprietario anche della canna fumaria.

Se, invece, nell’atto di compravendita con cui lei ha acquistato l’appartamento di proprietà del condomino X non c’è traccia del trasferimento della proprietà anche della canna fumaria, allora essa è ancora di proprietà del condomino X (oppure è ancora di proprietà del condominio se il condomino X non acquistò la canna fumaria oltre alla centrale termica).

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube