Bonus baby-sitter: da oggi le domande per i centri estivi

8 Giugno 2020 | Autore:
Bonus baby-sitter: da oggi le domande per i centri estivi

L’Inps ha aggiornato la piattaforma online: ora è possibile richiedere la prestazione sul sito dell’Istituto. Ecco come e chi ne ha diritto.

Da oggi, è possibile presentare domanda per usufruire dei centri estivi grazie al bonus baby-sitter messo a disposizione dal decreto Rilancio per aiutare i genitori lavoratori che hanno dei figli piccoli da accudire. La prestazione è riservata anche alle famiglie affidatarie e a chi ha dei figli minori di 12 anni. In caso di disabilità, non c’è un limite di età.

Il modulo online è a disposizione delle famiglie sul sito dell’Inps. Bisogna entrare nella sezione MyInps con le proprie credenziali, dopo di che, nella pagina riservata al bonus baby-sitter si avrà la possibilità di scegliere «Servizi integrativi per l’infanzia», dove si dovranno inserire i propri dati e quelli del figlio per il quale si vuole presentare la domanda per avere il bonus.

Va precisato che l’assegno spetta solo se all’interno del nucleo familiare non c’è un altro genitore che beneficia di uno strumento di sostegno al reddito per la cessazione o la sospensione dell’attività lavorativa. Significa che se uno dei genitori percepisce la Naspi, la cassa integrazione o la mobilità, non si ha diritto al bonus baby-sitter perché entrambe le prestazioni non sono cumulative. Inoltre, per avere la possibilità di utilizzare questo bonus nei centri estivi, occorre avere i dati della struttura in cui verrà inserito il bambino e un documento che prova l’iscrizione.

L’Inps, dunque, ha finalmente aggiornato la sua piattaforma online. Finora, infatti, chi voleva presentare la domanda per questo servizio si trovava soltanto la possibilità di accedere al vecchio modello del bonus da 600 euro per la baby-sitter. Il decreto Rilancio ha, invece, modificato l’agevolazione sia portando l’importo da 600 a 1.200 euro (ma solo per chi non ne aveva usufruito con il decreto Cura Italia) sia dando la possibilità di utilizzare l’assegno per pagare i centri estivi.


note

Autore immagine: Canva.com


8 Commenti

  1. Buongiorno,
    nel caso un genitorecome autonomo a marzo abbia richiesto 15 gg di congedo parenatale e l’altro genitore dipendente invece non abbia chiesto nulla, può ora lo stesso genitore dipendente richiedere il bonus baby sitter?

    Grazie mille

  2. Ma sinceramente, secondo voi, io da mamma come affido mio figlio ad un’estranea con il rischio che possa essere asintomatica e contagiare mio figlio? Cioè non abbiamo mandato i nostri bambini a scuola privandoli della socialità e dell’istruzione in presenza ed ora li affidiamo ad una baby sitter? Assolutamente no. Preferisco proprio evitare

  3. Nei centri estivi dovrei affidare mia figlia ad un’estranea esattamente per quale motivo? Piuttosto ci alterniamo con mio marito ed evitiamo di fare entrare la bambina con una baby sitter o altre persone di cui non conosciamo le abitudini. Bisogna ancora prestare attenzione e non scherzare con questo virus. La vita è un bene prezioso, quindi meglio essere troppo cauti che troppo lascivi e rischiare di essere contagiati. C’è in ballo la nostra vota e quella dei nostri cari

  4. Lasciare mio figlio in una struttura o in un centro estito? No, grazie. Piuttosto datemi i soldi che me la vedo io come organizzarmi che ancora la cassa integrazione non è arrivata a mio marito e qui è una vergogna.

  5. Con la mia famiglia andremo al mare nel weekend, quindi nostro figlio potrà godersi il mare con mamma e papà il sabato e la domenica. Non c’è bisogno di affidarlo a un centro estivo e di questo bonus baby sitter. Io piuttosto avrei offerto alle famiglie ulteriori benefici o agevolazioni, soprattutto per chi ha dovuto chiudere la propria attività… l’Italia sta dispensando soldi a parole, ma nei fatti? Qui la situazione non è affatto bella per chi ha la partita Iva

  6. Scusate ma se ho fatto domanda per il centro estivo e mi viene accettata il residuo può essere usato come bonus baby sitter?? Grazie

  7. Buongiorno, come faccio a sapere il codice della struttura? (l, LA, ….etc?) E’ una asd riconosciuta Coni affiliata anche ad un ente di promozione sociale.
    grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube