Coronavirus: chi può avere più cassa integrazione

11 Giugno 2020 | Autore:
Coronavirus: chi può avere più cassa integrazione

I vincoli per poter usufruire delle cinque settimane aggiuntive introdotte dal decreto Rilancio.

Per poter beneficiare delle ulteriori 5 settimane di cassa integrazione aggiunte dal decreto Rilancio, bisogna avere utilizzato interamente le prime 9 settimane di Cigo o l’assegno ordinario del Fondo di integrazione salariale (Fis). Il Dl approvato recentemente dal Governo e ora in corso di modifica in Parlamento, riprende infatti questo tema dal decreto Cura Italia ed aggiunge alle 9 settimane di cassa integrazione, previste per periodi decorrenti dal 23 febbraio al 31 agosto 2020, altre 5 settimane nello stesso periodo, ma per i soli datori di lavoro che «abbiano interamente fruito» l’ammortizzatore precedentemente concesso.

In attesa di ulteriori indicazioni da parte dell’Inps, questo significa che occorre verificare il modo in cui è stata programmata la prima parte della cassa di 9 settimane ed eventualmente richiedere i giorni ancora disponibili prima di accedere alle nuove 5 settimane.

Per quanto riguarda le aziende che operano in diverse regioni, chi richiede la cassa integrazione in unità produttive collocate in almeno cinque territori deve presentare la domanda al ministero del Lavoro. Anche se si sta valutando la possibilità di un accesso diretto all’Inps per espletare questa pratica.

Le aziende che operano in Lombardia, Emilia Romagna e Veneto possono ancora richiedere le 4 settimane previste per la zona gialla fino a esaurimento dei fondi stanziati. Questo periodo si aggiunge alle 9 settimane già previste a livello nazionale. Solo dopo aver esaurito il plafond delle 9 settimane è possibile accedere alle ulteriori 5 settimane fino ad agosto e alle ulteriori 4 settimane per settembre e ottobre.

Quest’ultimo vincolo del 1° settembre è derogato per i settori turismo, fiere e congressi, parchi divertimento, spettacolo dal vivo e sale cinematografiche. Ma non si esclude che venga esteso a tutte le tipologie di aziende.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Salve volevo sapere se è previsto l aumento dei giorni di permesso della legge 104 per il mese di luglio 2020
    grazie per la cortesia che vorrete usare nel rispondermi
    Bs

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube