Diritto e Fisco | Articoli

In arrivo tassa su alcolici e “cibo spazzatura”


> Diritto e Fisco Pubblicato il 7 gennaio 2012



Proposta del ministro Balducci: tassare alcool e junk food per finanziare le strutture ospedaliere.

Tassa su alcool e “cibo spazzatura”, il cosiddetto “junk  food”, i cui proventi verrebbero destinati al riammodernamento e alla costruzione delle strutture ospedaliere. È questa la proposta del ministro Balducci nella bozza inviata alla Conferenza delle Regioni, in occasione del nuovo Patto per la Salute 2013-2015.

Si vuol così tassare i consumi che danneggiano la salute, evitando al Servizio Sanitario di spendere ogni anno milioni di euro per rimediare ai danni alla salute dei cittadini provocati dalla cattiva alimentazione.

La tassa colpirebbe l’alcool e i cibi ricchi di grassi saturi, zuccheri e/o sale, responsabili di obesità, diabete e malattie cardiovascolari.

Nella “black list” ci sarebbero anche le bevande gassate, come Coca Cola e Fanta, considerate super caloriche: una lattina di Fanta da 33 cl. può arrivare a contenere due cucchiai di zucchero. Seguono gli snack dolci, ricchi di grassi vegetali non idrogenati, accusati di alzare il tasso di colesterolo (per es.: merendine, creme, mousse e dolci industriali in genere).

Anche caramelle gommose, leccalecca e cioccolatini scadenti contengono sostanze più nocive che nutrienti, finendo quanto meno per danneggiare i denti dei bambini.

Tra i cibi spazzatura non potevano mancare gli hamburgers, gli snack salati (come grissini e cracker) e le patatine. Si tratta di alimenti pieni di sale e lipidi per i quali già altri governi hanno adottato misure precauzionali. Per esempio, San Francisco ha vietato ai Mc Donald della città di regalare ai bambini i giocattoli del famoso Happy Meal.

Per ora la “Balducci tassa” è solo una proposta. Se verrà apprezzata dalle Regioni e, cosa poco probabile, non sarà contrastata dalle industrie alimentari, l’Italia potrà allinearsi ad altri Paesi come Francia e Danimarca dove, di recente, sono state introdotte  tasse sui cibi e bevande che superano un certo quantitativo di grassi.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI