Diritto e Fisco | Articoli

Chi investe un pedone ha quasi sempre torto

30 Ottobre 2013
Chi investe un pedone ha quasi sempre torto

Bisogna dimostrare che la condotta della vittima sia stata non solo contraria al codice della strada ma anche imprevedibile e atipica.

Il conducente del veicolo è tenuto non solo a fare attenzione a tutti i pedoni, ma anche a prevederne eventuali sue imprudenze. Stando così le cose, è difficile salvarsi da una condanna penale se si investe con l’auto un passante. L’unico modo è quello di dimostrare l’oggettiva impossibilità di seguire i movimenti della vittima del sinistro.

A dirlo è una recente sentenza della Cassazione [1].

Per esempio: se il pedone attraversa la strada senza guardare o lo fa fuori dalle strisce pedonali, la responsabilità è solo dell’automobilista. Tra gli obblighi del guidatore, ricorda infatti la Suprema Corte, c’è anche quello di prevedere le eventuali trasgressioni al codice della strada da parte degli altri utenti.

Stessa storia nel caso in cui il viandante si attardi nell’attraversamento dell’incrocio, sebbene il semaforo sia diventato già verde per le auto.

È allora assai difficile, almeno sul piano statistico, che l’automobilista possa sfuggire alla responsabilità penale dopo aver investito qualcuno. L’unico modo è dimostrare che la condotta del pedone sia stata del tutto imprevedibile. In altre parole, la condotta della vittima non deve essere soltanto contraria al codice della strada, ma deve anche risultare atipica, non prevista né prevedibile. Deve, in pratica, trattarsi di una causa eccezionale, unica sola e vera causa dell’incidente.


note

[1] Cass. sent. n. 33207/13.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube