Business | News

I tuoi clienti sono solvibili? Ecco come verificare

22 Giugno 2020 | Autore:
I tuoi clienti sono solvibili? Ecco come verificare

La soluzione per controllare preventivamente l’affidabilità e la solvibilità di aziende, professionisti e privati: tutte le visure e gli altri documenti necessari.

Prima di instaurare un rapporto commerciale la prudenza è sempre d’obbligo. Bisogna innanzitutto conoscere l’interlocutore, la persona fisica o giuridica con cui ha a che fare. L’informazione preventiva è fondamentale per evitare brutte sorprese e capire in anticipo, con un elevato grado di probabilità, se il tuo cliente ti pagherà oppure no.

La storia di un’azienda, di un professionista, di una partita Iva e anche di una persona fisica rivelano molto sulla sua solvibilità, purché si possa disporre dei documenti giusti e degli strumenti per analizzarli. In questo articolo ti spiegherò appunto come verificare se i tuoi clienti sono solvibili o se invece presentano qualche problema che è meglio scoprire in anticipo.

Cosa verificare per stabilire la solvibilità di un cliente

Esistono molti strumenti per verificare i trascorsi di un soggetto, analizzare la sua solidità patrimoniale, conoscere a fondo la compagine sociale ed ottenere anche i suoi precedenti giudiziari. La base da cui partire è la visura camerale aggiornata che comprende le informazioni storiche del soggetto sin dalla sua nascita. Anche i bilanci, specialmente quelli riclassificati, dicono molto sull’andamento dell’attività e sulle prospettive.

Ma per compiere un’analisi completa bisogna acquisire molte altre notizie: analizzare la storia finanziaria, verificare la presenza di segnalazioni nella Centrale rischi bancaria, di istanze di fallimento, pignoramenti di beni, iscrizioni pregiudizievoli a carico sugli immobili o sui beni mobili registrati e ogni altro dato utile a capire se si ha a che fare con un cattivo pagatore.

Perché le informazioni sono importanti

L’analisi preventiva dei tuoi prossimi clienti ti consente di evitare parecchi rischi, concentrando le tue proposte commerciali di vendita di beni o di offerta di servizi verso imprese e soggetti affidabili perché presentano una solvibilità elevata, che si può dedurre dalla solidità patrimoniale e finanziaria, dalla capacità di generare reddito e di comportamenti manifestati in passato. Meriti, o demeriti, acquisiti sul campo e provati dai fatti e dall’esperienza.

Una fornitura di merce o l’impegno a realizzare attività complesse non possono essere fatti a cuor leggero: occorre sapere se ci si può fidare del cliente che ha commissionato il lavoro e se vale la pena di impegnarsi per soddisfarlo, oppure se si rischia di rimanere impagati e a bocca asciutta, con tutte le difficoltà successive per recuperare il proprio credito da un soggetto che magari già manifestava concreti segnali di insolvenza nel momento in cui ha stipulato il contratto con te. E questi sintomi avrebbero potuto essere individuati in tempo con le opportune ricerche.

I principali operatori di business information

In gergo tecnico, questa attività si chiama business information (per i clienti privati, customer information) ed è fortemente consigliata a chiunque vende i propri prodotti o servizi in maniera professionale ad un’ampia platea di clienti e vuole selezionare in partenza quelli più affidabili, evitando i rischi di insolvenza.

Per compiere questo percorso occorre raccogliere molti dati, informazioni e documenti che sono spesso in possesso di soggetti diversi. Ci sono vari operatori che offrono questi servizi anche online e forniscono informazioni commerciali e report per valutare il profilo economico e finanziario di imprese e persone fisiche. Adesso, però, c’è uno strumento in più per rivelare l’affidabilità e la solvibilità di chi ti interessa: è il portale specializzato VisureSmart che offre in breve tempo e a costi contenuti tutti i documenti necessari, evitando una lunga e faticosa serie di ricerche presso vari uffici ed enti.

VisureSmart offre un servizio completo e personalizzabile: non occorre nessun abbonamento, ma è possibile richiedere on demand i servizi di volta in volta necessari, selezionando i documenti richiesti in pochi semplici passaggi ed effettuando il pagamento direttamente online. Proseguendo la lettura ti spiegherò i principali servizi di Visure smart e perché potrebbero servirti.

Visure Camere di commercio

VisureSmart consente di ricevere le visure camerali delle aziende iscritte al Registro imprese tenuto dalle Camere di commercio italiane. È possibile ottenere una visura ordinaria oppure una visura storica, che riporta tutte le informazioni dell’impresa a partire dalla sua nascita e le modifiche intervenute nel corso del tempo, ad esempio le variazioni del capitale e le modifiche della compagine sociale.

Bilanci aziendali

VisureSmart consente di scaricare l’ultimo bilancio d’esercizio depositato presso le Camere di commercio o i bilanci di anni specifici. Si può anche chiedere il bilancio riclassificato, cioè rielaborato in base a criteri che ne consentono una lettura più agevole, facendo balzare all’occhio i dati di maggior interesse e più significativi per valutare l’impresa. VisureSmart offre anche il bilancio riclassificato e commentato dai propri analisti. Contiene un commento dei principali indici, grafici che illustrano l’andamento e un giudizio complessivo formulato dagli specialisti di Visure Smart.

Visure catastali

Con VisureSmart si può avere sia la visura catastale ordinaria, che identifica i dati catastali – compresa la rendita – relativa ai fabbricati e terreni iscritti in Catasto, sia la visura storica, che comprende le variazioni intervenute nel corso del tempo, i passaggi di proprietà e le modifiche dei dati catastali degli immobili. Se vuoi sapere se sussistono gravami, come ipoteche, pignoramenti, servitù, diritti di superficie o atti di citazione che contestano la proprietà dell’immobile, puoi chiedere la visura ipotecaria, chiamata anche ispezione ipotecaria. Per approfondire la situazione degli immobili che ti interessano potrai richiedere anche gli estratti di mappa catastale, le planimetrie e gli elaborati tecnici.

Rapporti informativi 

Per esplorare la situazione economico-finanziaria di un’impresa candidata a diventare tuo cliente, VisureSmart offre diversi tipi di report. Potrai ottenere i dati di settore e dimensionali dell’azienda, notizie sui suoi partner in affari e sullo sviluppo del business, sapere se ci sono segnalazioni di protesti o iscrizioni pregiudizievoli in Conservatoria, oppure procedure concorsuali e contenziosi.

Potrai conoscere il rating dell’impresa, i fidi concessi, le relazioni bancarie, il tempo di incassi e, pagamenti e ricevere  un’analisi sugli aspetti patrimoniale, finanziario e di redditività ed efficienza raggiunte dall’impresa.

Altri servizi

L’offerta informativa di VisureSmart è davvero molto ampia e, oltre alle aree che ti abbiamo illustrato, comprende i servizi anagrafici, quelli automobilistici ed anche le consultazioni in ambito giudiziario per la verifica di precedenti penali o di carichi pendenti.

Servizi anagrafici

Con VisureSmart puoi ottenere certificati di residenza, di matrimonio, di morte, di stato di famiglia o di nascita presso tutti i Comuni italiani; ed ancora, copia conforme dell’atto di matrimonio o dell‘atto di morte, integrali o per estratto, ed estratto dell’atto di nascita.

Servizi automobilistici

Questo ambito comprende le visure al Pra (Pubblico registro automobilistico) per veicolo o per soggetto intestatario, il Certificato cronologico del veicolo (detto anche Estratto) rilasciato dall’Aci-Pra  che riporta tutti i dati tecnici del mezzo e le informazioni sui proprietari, compresa la presenza di fermi amministrativi, la visura nominativa storica su tutti i veicoli intestati a una determinata persona fisica o giuridica e la trascrizione del pignoramento eseguito sull’autoveicolo.

Servizi giudiziari

Molti studi legali si appoggiano con soddisfazione a Visure Smart per ottenere in breve tempo i certificati di casellario giudiziale e dei carichi pendenti, risparmiando ore preziose di tempo ed energie che altrimenti dovrebbero impiegare per recarsi direttamente presso gli uffici delle Procure della Repubblica competenti al loro rilascio.

Con il certificato del casellario giudiziale potrai conoscere i provvedimenti di condanna penale definitivi e i provvedimenti in materia civile e amministrativa passati in giudicato e a carico di un soggetto. È un documento indispensabile per partecipare a concorsi o gare d’appalto, ma anche per assunzioni lavorative, adozioni o per la richiesta di permessi di soggiorno e cittadinanza ed è utile anche nei casi di controversie lavorative o di previdenza e assistenza obbligatoria.

Il certificato dei carichi pendenti invece, consente di conoscere i procedimenti penali che risultano in corso a carico di un soggetto, dunque sia quelli per i quali è intervenuta una sentenza ma non ancora divenuta definitiva sia anche quelli per i quali non è stata ancora emanata sentenza ma che pendono in primo grado di giudizio.



2 Commenti

  1. quali informazioni bisogna prendere per sapere se un futuro inquilino (un privato e non una ditta) sarà insolvente con l’affitto?

    1. Trovare inquilini affidabili è sempre più difficile; ecco alcune regole da seguire:
      -Conoscere veramente chi è l’inquilino. Per tutelarsi, è buona norma assumere maggiori informazioni possibili sull’inquilino, chiedendo le ultime tre buste paga o la dichiarazione dei redditi. Bisognerebbe poi cercare delle referenze dal precedente proprietario per accertarsi che non ci siano eventuali protesti. Sarebbe anche importante chiedere all’inquilino come mai sceglie di andare a vivere in affitto. Una volta prese le informazioni, sarebbe preferibile applicare un canone di affitto annuo che non superi il 30-40% del reddito lordo del nucleo familiare;
      -Richiedere una fideiussione bancaria. Ulteriore garanzia può essere la richiesta di una fideiussione bancaria, oggi sempre più comune per i contratti di locazione, che rappresenta anche una forma di protezione contro la difficoltà di ottenere lo sfratto;
      -Fotografare i mobili. Nel caso in cui si affitti l’appartamento ammobiliato, è opportuno che il proprietario fotografi i mobili e gli oggetti presenti in casa e l’inquilino apponga la sua firma su tali fotografie. Va ricordato infatti che in caso di danni spetta all’inquilino sostenere le spese per le eventuali riparazioni nonché occuparsi della manutenzione degli elettrodomestici, mentre la sostituzione resta a carico del proprietario. Inoltre, se i danni pregiudicano l’abitabilità dell’appartamento, il proprietario può chiedere la risoluzione del contratto, trattenendo a titolo di risarcimento il deposito cauzionale;
      -Stipulare polizze contro danni e ritardati pagamenti. È bene munirsi di una polizza assicurativa contro possibili danni arrecati all’appartamento durante la locazione, così da tenersi indenni da esborsi o da eventuali pretese di terzi. In relazione alla solvibilità, bisogna ricordare che per l’uso abitativo la legge prevede un tempo massimo di 20 giorni oltre la scadenza per pagare quanto dovuto, decorso il quale il locatore è libero di assumere le iniziative più opportune per il recupero del credito;
      -Informare l’amministratore di condominio. È buona norma avvisare preventivamente che l’appartamento, se collocato all’interno di un complesso condominiale, è stato concesso in affitto. A tal proposito, occorre compilare il modulo che ci viene rilasciato dall’amministratore di condominio in cui occorrerà riportare oltre ai dati relativi all’immobile e al proprietario, quelli relativi all’inquilino che lo occupa.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube