Business | Articoli

Bilancio societario, approvazione ed emergenza Covid-19

20 Giugno 2020
Bilancio societario, approvazione ed emergenza Covid-19

Il sindaco unico che è stato nominato ed ha accettato la carica entro  il 16/12/2019, deve fare la sua relazione al Bilancio 2019, che deve essere allegata al bilancio stesso che verrà approvato, entro il termine maggiore di 180 gg.?

A seguito delle modifiche legislative (D.Lgs. n. 14/2019), le s.r.l. e le cooperative (in forma di s.r.l.) già costituite alla data del 16 marzo 2019, che abbiano superato i limiti stabiliti nel nuovo articolo 2477, comma secondo, lettera c), cod. civ., devono nominare gli organi di controllo, ovvero il revisore, ed eventualmente adeguare l’atto costitutivo e lo statuto entro il 16 dicembre 2019.

Il controllo obbligatorio può essere attuato mediante l’implementazione di una delle seguenti alternative:

  • nomina del sindaco unico ovvero del collegio sindacale svolgente il controllo della gestione e la revisione contabile (tutti i componenti devono essere revisori legali);
  • nomina del sindaco unico ovvero del collegio sindacale con incarico di controllo di gestione, con contestuale nomina di un revisore che abbia il compito della revisione contabile;
  • nomina del solo revisore, anche con il compito del controllo contabile.

Con il Decreto Legge n. 18/2020 è stato differito automaticamente il termine per la convocazione dell’assemblea per l’approvazione del bilancio 2019 a 180 giorni, ricollegandosi quindi a quanto previsto dall’art. 2364, comma secondo, cod. civ., che prevede tale maggior termine in luogo di quello ordinario (120 giorni) se tale disposizione è prevista dallo Statuto ed in ogni caso quando la società sia obbligata a redigere il bilancio consolidato o insorgano particolari esigenze relative alla struttura ed all’oggetto della società.

Così il primo comma dell’art. 106 del d.l. n. 18/2020: «In deroga a quanto previsto dagli articoli 2364, secondo  comma, e 2478-bis, del codice civile o alle diverse disposizioni statutarie, l’assemblea ordinaria è convocata  entro  centottanta  giorni  dalla chiusura dell’esercizio».

A seguito della decretazione d’urgenza dovuta al Covid-19, dunque, cambiano i calendari sia per la convocazione del Consiglio di Amministrazione che deve esaminare il progetto di bilancio sia conseguentemente per la convocazione dell’Assemblea dei Soci per la sua approvazione.

Non è quindi necessario convocare un Consiglio di Amministrazione per concordare la proroga ai 180 giorni, in quanto tale proroga è prevista per legge. Il Consiglio di Amministrazione per la discussione ed approvazione del progetto di bilancio, nonché la fissazione delle date dell’Assemblea dei Soci per la sua approvazione, poteva essere fissato entro il 29 maggio 2020, e conseguentemente l’Assemblea Soci in prima convocazione entro il 28 giugno 2020.

Alla luce di ciò, è corretto affermare che il Sindaco Unico che è stato nominato ed ha accettato la carica entro  il 16/12/2019, deve fare la sua relazione al Bilancio 2019, la quale deve essere allegata al bilancio stesso che verrà approvato, entro il termine maggiore di 180 gg.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avvocato Mariano Acquaviva



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube