Lifestyle | News

Incidenti stradali: arriva la app per agevolare i soccorsi

18 Giugno 2020
Incidenti stradali: arriva la app per agevolare i soccorsi

Scaricabile gratuitamente sia nella versione Android che iOS, può essere utilizzata online e offline e consente di accedere alle informazioni del veicolo

Oggi le autovetture sono diventate sempre più complesse, sia per i materiali di costruzione sia per la presenza sempre più accentuata delle componenti elettroniche, senza contare le batterie dei motori ibridi o completamente elettrici che si stanno diffondendo. Così cambia la sicurezza e il modo di intendere la protezione degli occupanti, che non comprende più solo i sistemi passivi e quelli di assistenza alla guida ma anche gli interventi post-incidente.

Quando si verifica un sinistro grave, all’arrivo dei primi soccorsi è importante avere a portata di mano le informazioni per agire in maniera corretta. Il tempo è un fattore fondamentale: un intervento rapido può contribuire a salvare delle vite e a ridurre le conseguenze delle lesioni. In chirurgia questo fenomeno è noto con il nome di golden hour, l’ora d’oro: i primi momenti dall’evento traumatico – in questo caso l’incidente stradale – sono quelli in cui si concentra la più elevata probabilità di salvare i pazienti, se durante questo arco di tempo vengono sottoposti a trattamenti tempestivi.

Così i soccorritori hanno bisogno di sapere come intervenire: per essere in grado di assistere efficacemente gli occupanti dei mezzi coinvolti, devono disporre di informazioni di facile e immediata consultazione sulle caratteristiche del veicolo, come quelle contenute nelle ”Rescue Sheets” o fogli di salvataggio messi a disposizione dai costruttori, che riportano la posizione dei componenti come airbag, pretensionatori, serbatoio carburante, cavi elettrici o batterie ad alta tensione. Sono dispositivi che all’atto dell’intervento potrebbero rappresentare un rischio sia per gli occupanti rimasti intrappolati nel mezzo che per gli stessi soccorritori.

Ora Euro NCAP, insieme all’Associazione Internazionale dei Vigili del Fuoco e del Salvataggio, ha raccolto tutte le Rescue Sheets in un nuovo applicativo “Euro Rescue“: è una app che, come informa una nota stampa dell’agenzia Adnkronos, è scaricabile gratuitamente sia nella versione Android che iOS e consente ai soccorritori di accedere facilmente a queste informazioni. Può essere utilizzata sia online che offline e quindi funziona anche quando la copertura della rete nel luogo dell’incidente è scarsa o assente.

Euro NCAP entro quest’anno «verificherà la rispondenza alle norme ISO del contenuto delle Rescue Scheets fornite dai costruttori nella valutazione delle auto nuove». Invece per i veicoli più vecchi c’è il problema che «le Rescue Sheets non sono sempre conformi alle norme ISO o fruibili in più lingue». Ad oggi  questi strumenti sono disponibili in inglese, francese, tedesco e spagnolo: tutte le altre lingue europee, compreso l’italiano, «si aggiungeranno dal 2022», spiega la nota.

«L’applicativo Euro Rescue rappresenta una pietra miliare nella collaborazione di Euro NCAP con l’industria automobilistica e le organizzazioni per il primo soccorso – ha affermato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia -. Per la prima volta le “schede di salvataggio” verificate e conformi alle norme ISO, saranno liberamente e facilmente accessibili da un unico data-base. È la prima volta che la sicurezza ”terziaria” viene presa in considerazione nelle valutazioni Euro NCAP, si tratta di un ulteriore passo avanti per un obiettivo comune di zero morti sulle strade».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube