Business | News

Nuovo Btp Futura: ecco come sarà

19 Giugno 2020
Nuovo Btp Futura: ecco come sarà

Avrà durata decennale e pagherà cedole semestrali a tassi crescenti dopo i primi 4 anni. Previsto un premio fedeltà per chi lo conserverà fino a scadenza.

Prende forma il nuovo Btp Futura dedicato ai piccoli risparmiatori e che servirà a finanziare le misure di contrasto al Covid-19: sarà collocato dal 6 luglio al 10 luglio, avrà durata decennale con un meccanismo di cedole ad interessi crescenti. Lo rende noto il ministero dell’Economia che in una videoconferenza seguita dall’agenzia stampa Adnkronos ha presentato il titolo e ne ha illustrato le caratteristiche.

Il meccanismo di pagamento delle cedole semestrali del Btp Futura prevede il calcolo del tasso di interesse che sarà stabilito e comunicato al pubblico venerdì 3 luglio 2020 nell’importo minimo garantito (che potrà salire al momento della chiusura del collocamento, il 10 luglio, in base all’andamento dell’asta di sottoscrizione) e varrà per i primi 4 anni di vita del titolo. In seguito ci saranno due revisioni triennali, nelle quali il tasso potrà essere confermato o aumentato una prima volta dopo 3 anni e una seconda volta per gli ultimi 3 anni prima della scadenza. Queste due successive variazioni, quindi, potranno essere solo al rialzo rispetto al tasso valido nel primo quadriennio ma non scendere al di sotto di esso.

Il Btp Futura prevede anche in favore dei sottoscrittori un premio fedeltà per coloro che lo acquisteranno all’emissione e lo conserveranno fino a scadenza: il premio sarà pari all’1% del capitale investito e potrà aumentare fino ad un massimo del 3% dell’ammontare sottoscritto, sulla base della media del tasso di crescita annuo del Pil nominale dell’Italia nel periodo di vita del titolo.

Il titolo sarà collocato sul mercato attraverso la piattaforma elettronica Mot di Borsa Italiana per il tramite di due banche collocatrici (dealers) individuate in Banca Imi ed Unicredit. Il lotto minimo sottoscrivibile è di 1.000 euro. Al sottoscrittore non verranno applicate commissioni per acquisti nei giorni di collocamento, mentre sul rendimento del titolo si continuerà ad applicare l’usuale tassazione agevolata sui titoli di Stato pari al 12,5% e l’esenzione dalle imposte di successione come per gli altri titoli di Stato.

Intanto, da inizio anno, il Tesoro ha emesso titoli di Stato per 302 miliardi, un dato superiore di quasi 90 miliardi rispetto ai 213 dello stesso periodo del 2019, con un incremento del 42%. Ora si punta sui Green bond: «Il nostro impegno è il collocamento entro fine anno», ha detto in videoconferenza il responsabile debito pubblico del Mef, Davide Iacovoni. Leggi anche l’articolo Come investire nello Stato e avere un ritorno.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube