Diritto e Fisco | Articoli

Non si può impugnare l’avviso di irregolarità dell’Agenzia delle Entrate

6 Novembre 2013
Non si può impugnare l’avviso di irregolarità dell’Agenzia delle Entrate

Gli atti propedeutici e interni al procedimento dell’amministrazione finanziaria non possono essere contestati.

Se hai ricevuto un avviso di irregolarità che ti è stato notificato dal fisco, non è ancora il momento per rivolgerti al giudice. Anzi, se fai ricorso corri il rischio di perdere la causa per un difetto di “forma”.

Infatti, a detta della Commissione Tributaria Regionale di Roma [1], l’avviso di irregolarità è un atto non definitivo di un procedimento ancora in corso; invece, nell’ambito della pubblica amministrazione, sono impugnabili solo quegli atti emanati al termine del relativo procedimento e che hanno effetti nei confronti di soggetti interessati.

Viceversa, non sono impugnabili gli atti propedeutici (cioè quelli preparatori) e interni al procedimento dell’amministrazione.

Le comunicazioni del fisco, come l’avviso di regolarità, infatti, costituiscono un invito a fornire eventuali dati o elementi non considerati o valutati erroneamente nella liquidazione dei tributi.

Quindi manifestano una volontà impositiva che ancora non si è completata.

Non resta, in questi casi, che aspettare l’esito del procedimento amministrativo ed, eventualmente, impugnare quest’ultimo atto.


note

[1] CTR Roma, sent. n. 134/2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube