Diritto e Fisco | Articoli

Bonus 600 euro anche a lavoratori stagionali turismo

23 Giugno 2020
Bonus 600 euro anche a lavoratori stagionali turismo

Erano rimasti esclusi, ma ora la ministra Catalfo annuncia un Decreto ad hoc per riconoscere l’indennità anche alle categorie con contratti di lavoro a termine.

Finora, non avevano ottenuto il bonus di 600 euro perché le loro richieste erano state scartate, ma ora per i lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali si riaccende la speranza: il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, si sta apprestando a far approvare un provvedimento per queste categorie di lavoratori che, essendo stati assunti con contratti a termine, erano stati esclusi dagli interventi di sostegno al reddito previsti dai Decreti Cura Italia e Rilancio per i mesi di marzo, aprile e maggio.

«Sto lavorando a un decreto rivolto ai lavoratori del settore turismo che, pur lavorando come stagionali, sono stati assunti con contratti a tempo determinato e per questo non hanno avuto accesso agli strumenti di sostegno al reddito stanziati dal Governo», ha detto Catalfo a margine della conclusione degli Stati generali dell’economia, dove le categorie avevano fatto sentire la loro voce.

A quanto traspare dalle parole del ministro, ci sarà quindi un Decreto ad hoc, anziché un correttivo al Dl Rilancio che si avvia alla conversione definitiva in legge. «Si tratta di una correzione necessaria che come Federazione abbiamo richiesto sin dall’inizio, perché l’esclusione degli stagionali del turismo dal bonus di 600 euro rappresentava una penalizzazione per questi lavoratori in un momento di grande difficoltà per loro», dice all’Adnkronos la Fipe – Confcommercio commentando le dichiarazioni del ministro Catalfo.

«Con questo intervento, che attribuirà il diritto al bonus di 600 euro anche a quei lavoratori che in conseguenza dell’emergenza Covid potrebbero avere difficoltà a trovare un lavoro nella prossima stagione estiva, si conclude una vicenda che avrebbe avuto i contorni della beffa per molti lavoratori del settore. Era importante – conclude Fipe – Confcommercio – che questa categoria così rilevante per l’attività turistica, e tuttavia così fortemente penalizzata, in questo momento non venisse abbandonata senza alcun sostegno da parte dello Stato».

Anche Federturismo Confindustria commenta favorevolmente l’iniziativa: «Apprendiamo con favore la notizia che il ministro del Lavoro Catalfo stia provvedendo a correggere la stortura che vedeva esclusi i lavoratori stagionali del turismo dal bonus di 600 euro», dichiara la presidente Marina Lalli, spiegando che questi lavoratori «essendo stati assunti con contratti a tempo determinato, seppur lavorando come stagionali, non rientravano tra gli aventi diritto agli strumenti di sostegno al reddito stanziati dal Governo. Un paradosso che penalizzava ancora una volta i lavoratori del turismo e degli stabilimenti termali».

«Ora attendiamo con fiducia che, come promesso, – conclude Lalli – si lavori ad una riforma degli ammortizzatori sociali che risponda alle esigenze di imprese e lavoratori». Infatti, la ministra Catalfo al termine degli Stati generali ha detto: «Molte delle proposte che ho ascoltato erano in linea con il ventaglio di progetti che ho in mente di realizzare, come ad esempio la riforma degli ammortizzatori sociali e l’equo compenso per i lavoratori non dipendenti».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube