Coronavirus: «Inequivocabile crollo dei malati con sintomi»

23 Giugno 2020 | Autore:
Coronavirus: «Inequivocabile crollo dei malati con sintomi»

Un’impennata di casi a bassa o bassissima carica virale. La comunità mondiale si chiede se contagiano.

Evidenze cliniche inequivocabili racchiuse nel documento ‘Sars-CoV-2 in Italia oggi e Covid-19′, firmato da 10 scienziati tra i più noti, spesso protagonisti anche sui media in questi mesi di emergenza sanitaria: Matteo Bassetti, Arnaldo Caruso, Massimo Clementi, Luciano Gattinoni, Donato Greco, Luca Lorini, Giorgio Palù, Giuseppe Remuzzi, Roberto Rigoli, Alberto Zangrillo.

Dal documento elaborato dagli esperti emerge un crollo dei malati di Covid-19 con sintomi e dei ricoveri in ospedale. In parallelo, viene rilevata un’impennata dei casi cosiddetti ‘debolmente positivi’, per cui i ricercatori di tutto il mondo si stanno domandando se il rischio contagio esista davvero.

«Evidenze cliniche non equivoche – affermano i ‘big 10’ – da tempo segnalano una marcata riduzione dei casi di Covid-19 con sintomatologia. Il ricorso all’ospedalizzazione per sintomi ascrivibili all’infezione virale è un fenomeno ormai raro e relativo a pazienti asintomatici o paucisintomatici. Le evidenze virologiche, in totale parallelismo, hanno mostrato un costante incremento di casi con bassa o molto bassa carica virale. Sono in corso studi utili a spiegarne la ragione. Al momento la comunità scientifica internazionale si sta interrogando sulla reale capacità di questi soggetti, paucisintomatici e asintomatici, di trasmettere l’infezione».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube