Diritto e Fisco | Articoli

Compenso avvocato: non basta la prova del conferimento dell’incarico

14 Novembre 2013
Compenso avvocato: non basta la prova del conferimento dell’incarico

Il professionista deve dimostrare di aver effettivamente svolto l’incarico professionale stragiudiziale commissionatogli dal cliente; il credito va dimostrato anche nell’ambito del giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo.

Con una recente sentenza, la Corte di Cassazione [1] ha dettato regole più severe per i legali che vogliano recuperare i propri crediti professionali nei confronti dei clienti inadempienti.

Secondo la Corte, infatti, l’avvocato che voglia agire per ottenere il pagamento della propria parcella non deve limitarsi a provare il conferimento dell’incarico (per esempio depositando la scrittura con il mandato professionale) da parte del cliente. Deve altresì dimostrare di aver concretamente svolto l’incarico assegnatogli. Così, nel caso di mandato stragiudiziale, dovrà dare prova in giudizio dell’effettivo espletamento dell’attività professionale posta in essere.

Ciò, ovviamente, vale anche nel caso in cui il legale abbia notificato al cliente un decreto ingiuntivo e quest’ultimo si sa opposto contestando il credito [2].

In mancanza di tale prova, l’avvocato perde il diritto al compenso.


note

[1] Cass. sent. n. 24568 del 31.10.2013.

[2] Infatti, riguardo al riparto dell’onere della prova ai sensi dell’art. 2697 cod. civ., l’obbligo di provare i fatti costitutivi del diritto grava sempre su colui che si afferma essere il titolare del diritto stesso ed intende farlo valere, anche se sia convenuto in giudizio di accertamento negativo.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube