Bonus 600 euro a chi assiste un familiare malato o disabile

23 Giugno 2020
Bonus 600 euro a chi assiste un familiare malato o disabile

Un contributo per i mesi di aprile e maggio ai caregiver che si prendono cura di un congiunto non autosufficiente: lo prevede un emendamento al Dl Rilancio presentato dai relatori.

Spunta l’ipotesi di erogare un Bonus di 600 euro al mese per aprile e maggio a chi assiste un familiare gravemente malato o disabile: la proposta è contenuta in un emendamento dei relatori al Decreto Legge Rilancio in corso di approvazione alla Camera.

Si tratta di una delle iniziative di sostegno ai caregiver, termine che indica chi si prende cura, in modo continuativo e a titolo gratuito, di un congiunto non autosufficiente a causa di una grave patologia o disabilità. Proprio ieri, la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, annunciando i nuovi progetti del Governo aveva dichiarato «essenziale il riconoscimento dell’importante figura del caregiver familiare».

Il bonus – si legge nella bozza del provvedimento anticipato dalla nostra agenzia stampa Adnkronos – «essendo teso a dare sollievo alle famiglie maggiormente esposte a rischio di impoverimento a causa della presenza di componenti con disabilità, è compatibile con il Reddito di cittadinanza e il Reddito di emergenza».

A quanto risulta, la proposta è stata inserita nel pacchetto di emendamenti al Dl Rilancio a firma dei relatori, che comprende 40 proposte di modifica, tra cui l’incremento delle risorse per i patronati, un nuovo “sport bond” per finanziare progetti di sviluppo in ambito sportivo, ed ancora il sostegno alle vittime di violenza domestica e di genere, ma finora le modifiche non sono ancora state ufficialmente depositate in commissione Bilancio alla Camera.

Intanto, la ministra Catalfo annuncia che «in queste ore l’Inps ha avviato le procedure di pagamento per le prime 100mila domande di bonus per i lavoratori domestici». Si tratta del bonus per colf e badanti introdotto dal Decreto Rilancio e per il quale le domande sono partite il 25 maggio scorso. La differenza con il contributo proposto in favore dei caregiver sta nel fatto che questi ultimi non sono lavoratori ma persone che prestano assistenza gratuitamente ad un loro familiare.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube