Licenziamenti: torna la mobilità in deroga

24 Giugno 2020 | Autore:
Licenziamenti: torna la mobilità in deroga

Fino al 31 dicembre, una prestazione per chi è stato licenziato e non può prendere la Naspi. C’è anche un requisito sulla cassa integrazione.

I lavoratori che sono stati licenziati, non hanno diritto alla Naspi e hanno cessato un precedente periodo di cassa integrazione in deroga tra il 1° dicembre 2017 e il 31 dicembre 2018, hanno diritto alla mobilità in deroga per un massimo di 12 mesi entro il 31 dicembre 2020. Lo conferma l’Inps, dopo che il decreto Rilancio ha aggiornato la legge di Bilancio 2019. La misura comprende anche i contributi figurativi.

La prestazione spetta soltanto ai lavoratori per i quali la decorrenza dell’indennità di mobilità avvenga senza soluzione di continuità rispetto alla conclusione del periodo di cassa integrazione in deroga. Inoltre, può essere erogata solo ai lavoratori subordinati a termine o a tempo indeterminato con qualifica di operaio, impiegato o quadro, compresi apprendisti e lavoratori somministrati. Non va considerato il requisito dell’anzianità aziendale.

La mobilità in deroga non verrà pagata in automatico: il beneficiario, infatti, deve presentare domanda all’Inps. L’Istituto controllerà che il richiedente non abbia i requisiti per poter percepire la Naspi (o, pur avendo avuto diritto non ne ha fatto richiesta) e che abbia beneficiato della cassa integrazione in deroga riconosciuta dalle Regioni o dalle Province autonome e cessata dal 1° dicembre 2017 al 31 dicembre 2018.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube