Diritto e Fisco | Articoli

Auto abbandonata: posso prenderla?

20 Agosto 2020 | Autore:
Auto abbandonata: posso prenderla?

In quali casi un veicolo può definirsi abbandonato? È possibile impossessarsi di una macchina abbandonata? Quali sono i rischi?

Navigando sul web è possibile imbattersi a diverse questioni riguardanti i veicoli a motore; una delle più diffuse riguarda la presunta possibilità di poter prendere possesso di un’auto abbandonata. Sul punto si registrano opinioni contrastanti: c’è chi ritiene che non ci si possa appropriare di un veicolo abbandonato dal precedente proprietario, mentre altri sostengono invece che, a seguito dell’abbandono, chiunque possa prendere il bene senza commettere alcun illecito. Qual è la verità?

La disciplina giuridica riguardante i beni mobili registrati (tali sono tutte le auto, le vetture in strada, le barche, gli aerei, ecc.) è molto particolare e non può essere confusa con quella concernente i normali beni mobili. Dunque, per capire se puoi prendere un’auto abbandonata dovremo spiegare cosa prevede la legge per queste particolari cose. Ma non solo: sarà necessario spiegare anche cosa si intende per veicolo abbandonato, non potendosi ritenere tale la macchina poco o per nulla utilizzata dal proprietario. Vediamo allora se è davvero possibile impossessarsi di un’auto abbandonata.

Auto: quando è abbandonata?

A differenza degli altri beni mobili, per i quali è sufficiente disfarsene per abbandonarli, un’autovettura può definirsi abbandonata solamente quando il veicolo sia:

  • privo della targa di immatricolazione o del contrassegno di circolazione per il quale non risulta presentata alcuna denuncia di furto;
  • privo di parti essenziali per l’uso o la conservazione per il quale non risulta presentata alcuna denuncia di furto;
  • in sosta irregolare su un area ad uso pubblico protratta per oltre sessanta giorni per il quale non risulta presentata alcuna denuncia di furto [1].

I requisiti appena indicati sono alternativi tra loro, nel senso che non occorre che un’auto, per definirsi abbandonata, sia contestualmente inservibile e priva di targa.

Auto abbandonata: cosa dice la legge?

Secondo il codice della strada [2], gli organi di polizia possono procedere alla rimozione dei veicoli in sosta, ove per il loro stato o per altro fondato motivo si possa ritenere che siano stati abbandonati. Alla rimozione può provvedere anche l’ente proprietario della strada, sentiti preventivamente gli organi di polizia.

Dunque, la legge consente alle forze dell’ordine di procedere alla rimozione forzata del veicolo che risulti abbandonato perché non abbia più un proprietario (ad esempio, controllando al Pra risulta esserci stata radiazione) oppure perché in evidente stato di abbandono.

Alla rimozione segue l’applicazione, in capo al (vecchio) proprietario, di tutte le sanzioni amministrative previste per l’eventuale violazione delle norme del codice della strada o di quelle che disciplinano i rifiuti speciali.  Se le autorità non individuano alcun proprietario, allora si procedere alla demolizione del veicolo.

Beni mobili registrati: cosa sono?

Per comprendere se ci si possa impossessare di un’auto abbandonata è fondamentale spiegare cosa siano i beni mobili registrati.

I beni mobili registrati sono beni mobili che, per la loro importanza economica, sono iscritti in pubblici registri (pensa, ad esempio, al Pubblico registro automobilistico, cosiddetto Pra).

I beni mobili registrati richiedono alcune formalità in caso di trasferimento: ad esempio, per vendere un’auto o una barca è richiesta la trascrizione nel pubblico registro di riferimento. In questo modo, ognuno avrà la possibilità conoscere con certezza il proprietario del bene.

Costituiscono beni mobili registrati le automobili, le moto, le navi e gli aeromobili.

Veicolo abbandonato: si può prendere?

Veniamo ora al punto principale dell’articolo: è possibile impossessarsi di un’auto abbandonata?

Secondo la legge [3], le cose mobili che non sono proprietà di nessuno si acquistano con l’occupazione del bene stesso.

Per occupazione si deve intendere l’impossessamento materiale della cosa che non sia di proprietà di alcuno. Insomma: l’occupazione è l’apprensione fisica del bene. Questa regola, però, vale solamente per i semplici beni mobili, non anche per i beni mobili registrati, tra i quali rientrano anche le auto.

Per i beni mobili registrati valgono solo in parte le regole previste per i normali beni mobili; ecco perché non è possibile applicare anche ad essi la disciplina dell’occupazione delle cose mobili abbandonate.

Per quanto riguarda le autovetture, il fatto che alla proprietà di un’auto non si possa rinunciare così su due piedi, abbandonandola per strada, è confermato dalla circostanza per cui il titolare del mezzo può decidere di radiare l’auto (cioè, di cancellarla dal Pra) solamente in tre ipotesi:

  • demolizione;
  • esportazione;
  • distruzione/incendio del mezzo.

Dunque, chi intende disfarsi di un’auto non può semplicemente abbandonarla, ma dovrà venderla a terzi oppure seguire una procedura che comporta la demolizione e la radiazione dal Pra.

Ecco spiegato perché non ci si può appropriare di un’auto abbandonata: questo modo di fare non sarebbe legale, perché le auto (e, in generale, tutti i beni mobili registrati) non posso acquistarsi per mera apprensione materiale.

L’abbandono di un’auto costituisce un comportamento scorretto e, come tale, sanzionato dalla legge; da esso non potrebbe mai derivare un acquisto giuridicamente valido.

Auto abbandonata: cosa fare?

In presenza di un’autovettura abbandonata, dunque, non potrai fare altro che chiamare le autorità locali e chiedere che il veicolo venga rimosso; saranno poi le forze dell’ordine ad aprire la procedura che porterà all’individuazione del proprietario ovvero alla demolizione dell’auto.

Non è dunque possibile impossessarsene, in quanto la legge non consente questo tipo di acquisto della proprietà di un autoveicolo.

Auto abbandonata: quando è furto?

Peraltro, è appena il caso di ricordare che prendere un’auto abbandonata potrebbe perfino costituire il reato di furto: pensa a chi si introduca nella vettura che, seppur ferma da tempo, abbia ancora un proprietario, nel senso che al Pra risulti ancora intestata a qualcuno.

In un’ipotesi del genere si rischierebbe di commettere un reato in piena regola. Come detto, dunque, nell’ipotesi di auto abbandonata non resta che chiamare le autorità competenti.


note

[1] Art. 1, D.M. 460/99.

[2] Art. 159 codice della strada.

[3] Art. 923 cod. civ.

Autore immagine: Depositphotos.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube