Diritto e Fisco | Articoli

Come perdere meno tempo con il Fisco: la guida

20 Agosto 2020 | Autore:
Come perdere meno tempo con il Fisco: la guida

I servizi offerti dall’Agenzia delle Entrate tramite Internet, e-mail ordinaria o Pec e contact center per evitare inutili attese allo sportello.

Perdere una mattina per ottenere un documento, magari un semplice duplicato del codice fiscale. Farsi una coda interminabile solo per consegnare delle carte che servono ad ottenere un certificato, il cui ritiro comporta un’altra coda. Scene che dovrebbero appartenere alla «vita analogica» dei contribuenti, non certo a quella attuale, dove tutto (o quasi) dovrebbe essere digitale. L’Agenzia delle Entrate, seguendo le indicazioni del Governo, ha fatto un passo avanti verso la nuova era della comunicazione con i cittadini. E in un vademecum che si trova sul suo sito spiega come perdere meno tempo con il Fisco. La guida che vi proponiamo di seguito ne raccoglie i punti essenziali spiegando quelli che la stessa Agenzia chiama «servizi agili».

Si va dai servizi accessibili via e-mail o Pec a quelli telematici. Da ciò che si può fare ancora allo sportello all’utilità del contact center. Fino ad arrivare – come potrebbe mancare – all’app dell’Agenzia delle Entrate.

Diamo un ripasso a questi servizi per capire come perdere meno tempo con il Fisco e risparmiarlo per altri impegni.

Fisco: servizi agili di assistenza

Un servizio agile dell’Agenzia delle Entrate porta a perdere meno tempo con il Fisco. Dal punto di vista dell’assistenza, vengono messi a disposizione dei servizi a più livelli che garantiscono l’accessibilità anche a chi non ha una posta elettronica certificata o non è particolarmente pratico con i siti web.

I servizi agili di assistenza viaggiano attraverso:

  • e-mail o Pec;
  • canale telematico;
  • canale telefonico;
  • contatto diretto allo sportello.

Servizi con e-mail o Pec

È possibile richiedere via posta elettronica, ordinaria o certificata, i servizi che normalmente vengono erogati presso gli sportelli degli uffici territoriali.

Il cittadino deve presentare la richiesta ed allegare via e-mail o Pec l’opportuna documentazione, indicando i propri recapiti e riferimenti per eventuali contatti successivi.

Le imprese che hanno una posta elettronica certificata devono privilegiare questo canale, in modo da rendere la procedura più veloce e perdere meno tempo con il Fisco.

Servizi telematici senza registrazione

L’’Agenzia delle Entrate eroga molti servizi tramite il proprio sito, senza bisogno di effettuare una registrazione. Per farlo, bisogna entrare nella pagina «Tutti i servizi» e selezionare quello che occorre. Si tratta di:

  • richiesta del duplicato del codice fiscale;
  • calcolo e controllo dei pagamenti del bollo auto;
  • correzione dati catastali online;
  • calcolo del superbollo;
  • ricerca codice identificativo del contratto di locazione;
  • calcolo degli importi per la tassazione degli atti giudiziari;
  • interrogazione contrassegni telematici;
  • calcolo delle rate e controllo automatizzato e formale delle dichiarazioni;
  • verifica della ricevuta della dichiarazione di intento;
  • verifica del codice fiscale;
  • verifica della partita Iva;
  • prenotazione di appuntamenti;
  • prenotazione di richiamata;
  • ricerca di professionisti abilitati al visto di conformità.

Servizi telematici con registrazione

Altri servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate richiedono l’abilitazione. È possibile farla:

  • online dalla pagina di registrazione ai servizi telematici, inserendo alcuni dati personali relativi all’ultima dichiarazione presentata. Il sistema rilascia la prima parte del codice Pin e la password iniziale. La seconda parte del codice Pin viene inviata per posta ordinaria al domicilio del contribuente. Utilizzando la Carta nazionale dei servizi, viene rilasciato il codice Pin completo e la password iniziale;
  • tramite app dell’Agenzia per dispositivi mobili (smartphone, tablet), scaricabile gratuitamente dal sito Internet o dai principali store.

I servizi con registrazione sono:

  • l’accesso al proprio cassetto fiscale per consultare dichiarazioni presentate, versamenti effettuati, arri registrati, comunicazioni e rimborsi ricevuti, certificazioni uniche trasmesse dai sostituti d’imposta;
  • accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata;
  • pagamento di imposte, tasse e contributi tramite modello F24 web;
  • registrazione di un contratto di locazione;
  • assistenza sulle comunicazioni di irregolarità a seguito di controlli automatici delle dichiarazioni;
  • assistenza sugli avvisi telematici e le cartelle di pagamento;
  • assistenza sulle comunicazioni per la promozione dell’adempimento spontaneo e sull’autotutela delle locazioni;
  • servizio per la correzione dei dati della delega di pagamento F24 e per l’invio di documenti per controllo formale;
  • presentazione della dichiarazione di successione, di voltura catastale automatica e di trascrizione degli immobili (SuccessioniOnLine);
  • presentazione di atti di aggiornamento di fabbricati e terreni predisposti dai professionisti tecnici abilitati (architetti, ingegneri, agronomi, geometri, periti edili).

Servizi telematici tramite app

Come accennato, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti un’app scaricabile gratuitamente dal suo sito e dai principali stores.

L’app si chiama proprio «AgenziaEntrate» e serve a:

  • accedere con smartphone o tablet al cassetto fiscale o alla dichiarazione dei redditi precompilata;
  • contattare telefonicamente il call center dell’Agenzia tramite numero dedicato;
  • inviare un’e-mail all’Agenzia per ricevere informazioni su certi argomenti (occorre il login);
  • prenotare un appuntamento presso un ufficio dell’Agenzia e visualizzare le prenotazioni effettuate;
  • prelevare il web ticket per andare in ufficio lo stesso giorno evitando inutili attese;
  • controllare quando è il proprio turno allo sportello;
  • presentarsi, nel giorno e nell’ora prenotata, direttamente allo sportello tramite la funzione «check in» evitando di doversi autenticare al banco di prima informazione. Si deve utilizzare il pulsante «check in» solo quando si è giunti in ufficio.

Servizi tramite contact center con assistenza telefonica

Ci sono due modi per rivolgersi al contact center dell’Agenzia delle Entrate per ottenere delle informazioni. Il primo canale è quello telefonico per ottenere assistenza e informazioni generali e sui canali telematici.

Il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 17 e il sabato dalle 9 alle 13 (esclusi i giorni di festa nazionale).

I numeri da chiamare sono:

  • 90.96.96 (da telefono fisso), numero verde gratuito per informazioni su materie catastali. È attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13, con esclusione delle festività nazionali, e per gli utenti che chiamano il numero verde da un distretto telefonico delle regioni Lombardia, Puglia, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. Il servizio è attualmente in fase sperimentale;
  • 96 66 89 07 (da cellulare), con costo della chiamata variabile in base al piano tariffario applicato dal proprio gestore;
  • 06.96 66 89 33, per chiamate dall’estero (il costo è a carico del chiamante).

È possibile prenotare una richiamata per essere ricontattati nella giornata e nella fascia oraria scelta.

Si possono richiedere semplici informazioni fiscali e riceverle sul cellulare inviando un SMS al numero 339.9942645.

Infine, tramite il canale telefonico si può contattare le Direzioni provinciali e gli Uffici territoriali per avere informazioni su pratiche personali, chiamando i numeri telefonici riportati nelle pagine Internet delle varie regioni negli orari indicati.

Servizi tramite contact center con assistenza webmail

Per webmail si intende un servizio di contact center dedicato all’utenza non professionale e ai cittadini che non si avvalgono dell’assistenza di un intermediario per chiedere informazioni in materia fiscale di carattere generale. Ogni webmail può contenere un solo quesito.

Non si possono ricevere:

  • informazioni su posizioni fiscali personali o sullo stato di una pratica in corso per le quali l’Agenzia garantisce altri canali di assistenza;
  • risposte ai quesiti relativi ad argomenti su cui l’Agenzia non si è ancora pronunciata mediante risoluzioni o interpelli.

Il servizio è disponibile all’interno dell’area autenticata per gli utenti Fisconline. Per poterne fruire, occorre aver registrato la propria e-mail attivando il servizio «email-sms» e cliccando sulla voce «avvisi».

Dopo aver scelto l’argomento nel menu a tendina, l’utente può inserire la sua domanda, utilizzando un massimo di 1.500 caratteri. Verrà inviata entro cinque giorni lavorativi una risposta alla casella di posta elettronica registrata sui servizi telematici. Per poter fruire del servizio

È possibile consultare l’elenco delle richieste di assistenza inviate. Inoltre, è prevista la possibilità di replicare alla e-mail di risposta entro 30 giorni dal ricevimento della stessa, solamente una volta.

Per dare risposta al maggior numero di utenti, è previsto un limite giornaliero di 1 sola e-mail e un massimo di 20 annue per singolo cittadino.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube